GLI ALBERI DELL’UNITA’ D’ITALIA, PREMIO FOTOGRAFICO

di REDAZIONE

La “coesione nazionale” non ha solo a disposizione un ministro della repubblica, ma anche mille iniziative – a spese dei contribuenti – che si susseguono ormai da oltre due anni.

Martedì 5 Giugno, alle ore 10.00 nell’Aula “Giuseppe Dalla Vedova” di Palazzetto Mattei, a Roma, si terrà la cerimonia di premiazione del concorso fotografico “Gli alberi dell’Unità d’Italia”.

Il concorso, rivolto agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, ha coinvolto alcuni Parchi Nazionali e Regionali allo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della tutela degli habitat e di quelli che sono gli unici esseri ancora viventi che hanno “assistito” all’Unità d’Italia, i c.d. patriarchi vegetali che spesso superano il secolo d’età, con dimensioni eccezionali (altezza e circonferenza) tali da fargli riconoscere un valore di monumentalità accompagnato da un valore storico culturale che li lega a particolari eventi della storia locale, tradizioni e leggende.

In occasione della cerimonia sarà inoltre inaugurata la mostra fotografica “Gli alberi dell’Unità d’Italia”.

Print Friendly, PDF & Email

2 Comments

  1. Non sfugga l’associazione dell’albero dell’unità con l’albero della libertà importato dalla Francia giacobina: le studiano tutte per annacquare e cancellare nelle menti già abbastanza confuse la nostra storia, evocando ora l’euforia importata dalla rivoluzione francese al seguito dell’invasore Napoleone…
    Genio militare di origine italiane, che fece di tutto come sappiamo per farselo perdonare dai francesi… un po’ come fece Hitler con antenati ebrei, che fece di tutto per dimostrare il contrario…
    Continuiamo ad essere in balia del perverso disegno di appiattirci sotto il tricolore perfino attraverso messaggi subliminali rivolti ai ragazzi!!!
    Sfruttano curiosità e sentumenti nobili verso la natura e capacità di esaltarla e la dirottano all’interno dei loro binari avendo la possibilità di farlo e questo lo trovo vile.

  2. Patriarchi vegetali ? allora il primo premio vedrà sicuramente una lotta all’ultimo voto tra la Montalcini e il Divo Giulio…

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

TRATTATO FISCALE, LA TENTAZIONE IRLANDESE DI DIRE NO

Articolo successivo

LA PRIMAVERA DEL QUEBEC, INDIPENDENZA E MENO TASSE