AL VOTO 2 – Mentre non governano, Nord Stream2 taglia il flusso di gas del 30%

Che ne sarà della politica energetica in tempo di guerra? Mentre il paese si appresta al voto ed entra nel garbuglio della campagna elettorale (continua, a dire il vero), la Russia tira diritto. Il gruppo statale russo per l’energia Gazprom riattivera’ il Nord Stream 1, gasdotto tra Russia e Germania attraverso il Mar Baltico, con una capacita’ ridotta al 30 per cento del totale. E’ quanto afferma in un messaggio su Twitter il presidente dell’Agenzia federale delle reti (Bnetz), Klaus Mueller. Il funzionario ha aggiunto che sono “possibili ulteriori modifiche” alla quantita’ di gas che fluira’ nel Nord Stream 1, la cui riapertura e’ prevista per domani, 21 luglio. L’infrastruttura e’ stata chiusa da Gazprom nella giornata dell’11 luglio scorso per lavori di manutenzione ordinaria. In precedenza, il gruppo aveva comunicato che avrebbe ridotto la capacita’ del Nord Stream 1 al 40 per cento.

 

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Rizzi: Caro Draghi, i soldi del Pnrr sappiamo già chi non li sa spendere. Autonomia subito!

Articolo successivo

AL VOTO 5 - La lite sul superbonus e la paternità degli errori