A rischio chiusura il 40% dei concessionari auto

di Bruno Detassis – Sono numeri da brivido. Da dopoguerra. La crisi dell’auto vede a rischio ben il 40% dei concessionari. E l’Automotive Dealer Report parla chiaramente di fallimenti. Non di crisi e basta.

Il Sole24Ore nel riportare le stime di Italia Bilanci, specializzata nello studio dei flussi economici delle concessionarie, parla prudentemente di una chiusura del 20-30% dei concessionari, che potrebbe però arrivare anche al 30-40%.

Se quest’anno il mercato calasse “solo” del 30% ben 1.166 di loro (l’87,4% del totale), spiega il report, i concessionari “si ritroverebbero con una somma ricavi-ammortamenti in negativo; si arriverebbe a 1.266 (94,2%) se le vendite perdessero nel 2020 il 40%.

Sarebbe il colpo di grazia in un settore che ha già registrato un dimezzamento  nell’ultimo decennio (nel 2009, primo anno di crisi del mercato dopo il massimo storico del 2007, si contavano 2.574 concessionari), dopo la grande crisi post derivati.

All’orizzonte piani del governo per sostenere la riconversione del settore, verso soprattutto l’elettrico, non se ne vedono.   Ma tanto va tutto bene…

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Senzasconti, Rizzi e Bonvicini ad Antenna 3

Articolo successivo

Crisanti: asintomatici più infettivi dei sintomatici. Loro hanno diffuso il virus