25 Aprile, Zaia: spero riporti a spirito costituente per superare crisi

di REDAZIONE

L’auspicio e’ che il 25 aprile riporti tutti in Italia allo spirito costituente del dopo guerra per affrontare questo momento di crisi. A sperarlo il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia. “In questa fase particolarmente delicata dal punto vista istituzionale ed economico, vorrei esprimere l’auspicio che la ricorrenza del 25 aprile riporti tutti allo spirito costituente del dopoguerra che fu alla base del miracolo economico e che ebbe tra i suoi ispiratori anche quel federalismo europeo di Altiero Spinelli che oggi l’Unione Europea giustamente ricorda”, ha detto commentando le celebrazioni del 25 aprile, festa della Liberazione e data convenzionale della fine della seconda guerra mondiale.

“Come nella visione di Altiero Spinelli nel manifesto di Ventotene, oggi l’Europa e’ chiamata ad un rinnovato sforzo di coesione e rilancio a fronte delle sfide della globalizzazione. E’ un’ Europa che deve recuperare flessibilita’ istituzionale e semplicita’ funzionale per tornare ad essere vicina ai cittadini. E anche l’Italia – ha aggiunto il Governatore veneto – deve ritrovare quell’afflato che fu alla base della ricostruzione morale e civile, di cui anche ora sentiamo una forte necessita’. In questo percorso, a partire dal trattato di Maastricht, e’ essenziale il ruolo delle Regioni, come del resto era previsto nello spirito originario della nostra Costituzione”.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente

Mai più vittime del sistema. Possiamo essere guida e motore

Articolo successivo

Venezia, centinaia di indipendentisti in Piazza San Marco