Zitto zitto, cresce il bilancio delle ong italiane, nonostante Salvini

ong

di Openpolis – Se si considerano solo i bilanci delle Ong che hanno pubblicato i dati su Open Cooperazione per tutti gli anni di riferimento, emerge una crescita costante negli ultimi 4 anni del loro valore aggregato. Tra 2015 e 2018 il bilancio economico di queste Ong è cresciuto del 28,7%. Anche il 2018 segna una crescita rispetto all’anno precedente (+7,5%) mentre si conferma il rapporto tra fondi pubblici (60%) e privati (40%). Nel 2018 dunque i fondi complessivi delle Ong aumentano e la quota di contributo dei privati rimane stabile, nonostante il 2017 sia stato l’anno in cui è iniziata una forte campagna di delegittimazione nei confronti delle Ong, legata in particolare ai temi del soccorso umanitario in mare e dell’accoglienza di migranti e rifugiati.

DA SAPERE

I valori includono il bilancio economico aggregato di tutte le Ong che hanno fornito i dati a Open Cooperazione per gli anni di riferimento. Nella sezione del sito “Le risorse finanziarie della cooperazione 2018” sono invece considerati i bilanci aggregati di tutte le organizzazioni che hanno fornito dati per il 2018 ma non necessariamente per gli anni precedenti. Il valore complessivo risulta dunque più alto ed è pari a 945 milioni di euro. È inoltre da segnalare che i valori aggregati sono soggetti a cambiamenti. Tutte le maggiori Ong italiane hanno infatti fornito i dati ma alcune realtà aderenti al progetto potrebbero aggiungersi nei prossimi mesi. Open Cooperazione è un’iniziativa autofinanziata dal mondo della cooperazione con l’obiettivo di diffondere una cultura di trasparenza e accountability.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Se i giudici vietano anche di giocare a pallone in oratorio

Articolo successivo

Alla ricerca del Lago Gerundo, fuori porta a Milano