Zaia: la Chiesa insulta chiamandoci piazzisti, i cittadini non sono sciocchi

di REDAZIONEzaia incazzao

“Rispetto la Chiesa ma penso che usare termini come piazzisti sia prima di tutto un insulto ai cittadini che ci hanno eletto. Che oltretutto qui in Veneto sono quasi tutti fedeli”. Così Luca Zaia (Lega Nord), presidente della Regione Veneto, in risposta alle parole pronunciate ieri dai microfoni di Radio Città Vaticana da Nunzio Galantino, segretario generale della Cei. “Ai vescovi – commenta Zaia – che predicano accoglienza, compassione e solidarietà chiedo: ‘Siete sicuri di aver fatto tutto quello che dovevate fare per i profughi? A Treviso il prefetto aveva chiesto di accogliere i profughi in seminario, ma gli hanno riposto di no, anche se era semivuoto. Li capisco perché due su tre di queste persone non sono profughi e non scappano da guerre”.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. renato says:

    L’ultima frase di Zaia: “li capisco perché….” Io invece non li capisco. La Chiesa ha molto da farsi perdonare. Veda, rompendo, di non eccedere. A tutto c’è un limite, anche se certi suoi rappresentanti fingono di ignorarlo.

Leave a Comment