Zaia centra il problema: Pos obbligatorio? Prima cercare chi non paga tasse!

zaia2 “E’ sotto gli occhi di tutti che questo Governo non e’ liberale. Ormai il Paese si e’ assuefatto all’idea che ognuno, per vivere civilmente, deve avere un avvocato, un commercialista e una banca di riferimento, ma questa non e’ civilta’. Piuttosto che rendere obbligatorio il pos, battendo come baccala’ sempre gli stessi, che vadano piuttosto a trovare chi non paga le tasse: cosa importa, a un evasore totale, vedere il pos diventare obbligatorio? Capisco che l’obiettivo e’ dare un servizio ai clienti, ma lo Stato non puo’ fare delle scelte al posto degli imprenditori”. A dirlo il presidente del Veneto, Luca Zaia.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

3 Comments

  1. Ric says:

    Quando all’avvocato Agnelli , rincorso in ogni dove dai galoppini dei giornali e TV che chiedevano lumi sui destini della Fiat , qualcuno di questi abbozzava il tema che passava il convento catto comunista e cioè del profilarsi di un aumento del costo del lavoro ; ” Qui non si tratta del costo del lavoro , ma del posto di lavoro ! ” .
    Colui che ha autorevolezza ( il bastone dalla parte del manico ) quando apre bocca è una sentenza ; governatore di regione Italicaz ha la stessa valenza del capitano di una squadra di calcio , del capoclasse a scuola . Contano un c….o nel bene e nel male .
    Se il suffragio universale non è rappresentanza reale di popolo , le figurine del gioco delle parti sono un artificio , chi finge di credere o è correo o è allocco .
    Sono addirittura 10 anni che il popolo non vota più ; o non serve votare , o solo votare non serve a nulla , o non far votare il popolo è utile . Tutte e tre le istanze hanno medesima logica , ergo , l’urgenza incontrovertibile di uno sbocco verso una rivoluzione .

  2. Ric says:

    Continue manfrine da anime belle ; questi non sono argomenti ma pretestuosi giochini dialettici che non fanno nemmeno arietta ! se polarizzare bene e male ha la strumentalitá riflessa che può creare opinione , la conseguente deve avere la cogenza dell’azione e del l’immediatezza che determinino sostanziale cambiamento .
    Niente di tutto ciò avviene .
    Giullari e menestrelli da social a disquisire senza costrutto perchè chi ti tiene schiavo è più forte delle tue paure , più bastardo di ciò che puoi immaginare , disposto a tutto perchè il tuo sangue , somaro lombardo/Veneto , è la linfa vitale per la loro l’esistenza .
    Non si tratta di suonicchiare il tuo piccolo piffero , caro Zaia , ma di alzare l’asticella indicando veri obiettivi ed impegni da prendere col popolo perchè il tema è o guerra vera o perire per sempre !

  3. RENZO says:

    Il pos serve in molti casi e gli imprenditori intelligenti ce l’hanno anche prima dell’ultimo sciocco obbligo
    … ma obbligare al pos chi non ha sostanziali rapporti con i privati, ma lavora quasi solo con aziende (pagamenti con riba, bonifici ecc), oltre che ridicolo è uno dei sintomi della solita itaglia illiberale… uno dei tanti sintomi …esageratamente troppi
    WSM

Leave a Comment