Zaia a Letta: “Il Veneto è la periferia dell’Impero”

di ALTRE FONTI

Il governatore del Veneto, Luca Zaia, ha incontrato il presidente del Consiglio Letta per fare il punto sui danni causati dall’alluvione che ha investito la regione durante l’ultima settimana.

Di seguito l’intervista che il leghista ha rilasciato a Corriere Tv.

CLICCA SULL’IMMAGINE PER ACCEDERE AL VIDEO

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

11 Comments

  1. luigi bandiera says:

    E a proposito de SSKEI,

    grande progetto per assumere i laureati che finiranno cosi’ a produrre…

    La spesa pubblica aumenta e noi anche, a versare il pizzo.

    …continua…

  2. gino lidonato says:

    Zaia, fra qualche anno non si ricorderà più nessuno di te. Facci votare per l’Indipenenza del Veneto: solo così potrai diventare immortale!

    • Paolo says:

      Scherzi: i leghisti sono i primi nazionalisti, sennò se diventiamo indipendenti la lega nord non ha più senso di esistere. L’italia unita è la polizza assicurativa delle lega.

  3. Pierin says:

    solita lamentela senza proposte e senza prese di posizione dell’impomatato tutto chiacchere e ZERO risultati..

    • Sawa Selvatico says:

      Tanto, la poltrona resta ben ben premuta contro il suo sedere.
      Presto, forse, la poltrona del senato! (quello nuovo, versione renziana).

  4. paolo says:

    svegliaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!

  5. luigi bandiera says:

    Vedi Unione Cisalpina,

    e’ come dico io, farsi eleggere nelle cariche dell’istituzione italiana e’ fare (ne piu’ e ne meno) i KAPO’ nei noti LAGER.
    E dunque i vari kapo’ non sono li’ per pretendere ma per obbedire al capo del LAGER (itaglia) e oggi ne abbiamo sia a roma da sempre predona e sia nelle province in qualita’ di prefetti.

    Prima o poi bisognera’ capirla.

    Il LAGER e’ sotto controllo dei capi che sono rigidi nell’applicare i regolamenti (leggi) del LAGER.

    Poi, per loro sta bene che i vari cittadini (peones) eleggano dei loro colleghi (appunto dei kapo’) o kompagni. Facendo cosi’ saranno molto piu’ obbedienti e accetteranno di buon grado ogni sofferenza e sacrificio oltre la sottomissione scambiandola per vita libera e democratica.
    Poi li chiamano a votare per farli partecipi di nulla ma quanto basta per renderli felici oltre che impegnati alla discussione sul chi eleggere.

    A questo punto, va da se, si evince, che votare o non votare non serve a NULLA, anzi, perche’ il detto popolo avra’ i suoi bei KAPO’ che piacciono tanto ai capi del LAGER. Beh, saranno al servizio delle ISTITUZIONI.

    I KAPO’ piu’ ribelli, saranno prima domati e poi inquadrati con l’aiuto delle leggi e regolamenti del LAGER.

    QUINDI..?

    …continueremo a SOCCOMBERE.

    …continua…

    • Unione Cisalpina says:

      pensa. la sicilia, da sempre, si trattiene tutte le tasse … e nessuno bafa manko pel kazzo …
      in + le paghiamo un pizzo da 10.000 MILIONI anno…
      in + le paghiamo (ripaghiamo e rifinanziamo ed ankòra riripaghiamo e ririfinanziamo…) anke le varie rikostruzioni dovute a kalamità naturalI…

      ma si può !? …… dove i nostri rappresentanti eletti ed amministratori !? … sono proprio kome i kapò dei lager … kome kuel pirla di Zaia ke va in ginokkio, mesto mesto, dsal padrone, a kiedere karità … e lo tengono alla porta, in kastigo … maledetti ! kuestuante e dispensa karità …

      e xkè non si denunciano, preti in testa, kueste sperekuazioni ed ingiustizie vergognose spronando la gente a dire basta !?

      • luigi bandiera says:

        E questa sera ho sentito che c’e’ un piano per assumere laureati…

        Andranno a fare produzione o a scaldare qualche posto di “lavoro”?

        La ricerca serve ma con l’andazzo di oggi nei posti statali, si rischia di spendere e basta.

        Stiamo a vedere…

        E per i siculi, beati loro… nessuno brontola?

  6. Trasea Peto says:

    Come senpre in zanocio co’l capeo in man a dimandar pi Stato italian.
    Lu el vol pi Stato italian parké el se sente trascurà…poro picinin.

  7. Unione Cisalpina says:

    le elezioni sono vicine… solita indegna kuestua …

    invece di umiliarsi ed umiliarci, ke si attrezzi x disporre norme Regionali ke stornino parte o tutto il gettito impositivo ke roma si ciuccia (x poi farci elemosine) … abbiamo 21 MILIRDI di ragioni !

    e kredo ke tutti i veneti lì eletti, di kualsiasi partito romano portavoce, debbano unirsi x garantire la ns sopravvivenza, interrompendo la rapina in atto …

    kreino kommissioni e/o agenzie regionali a ciò preposte (ben artikolate nelle varie specialità rikieste, ovvero, giuristi, kostituzionalisti, fiskalisti, penalisti, ekonomisti, etc.) senza aspettare d’avere il placet o konsenso da parte dei nostri estortori istituzionalizzati …

    un’azione decisa in kuesto senso, oltre a kontagiare le altre regioni padane (e non) a fare altrettanto, impedirebbe l’azione rikattatoria, intimidatoria e penale ke il l famigerato governo estortore romano metterebbe in atto … alla fine avreste anke tuitta la popolazione kon voi … non siate pusillanimi !

    Zaia, tu fai il kuestruante invertebrato a roma, ma roma, x i fuoki del kazzo ke a nappule la kamorra organizza x koprire i suoi traffici kriminali di smaltimento veleni e sostanze radioattive –kuella degli ospedali- a danno certamente anke della popolazione lokale (ke x kolmo, li difende e premia… ma si sa !) ebbene, dicevo, x kuei gaglioffi mangiapane a tradimento hanno subito provveduto x dekreto a sganciare (sversare) kolà milionate di soldi nostri …

    Zaia… kominciate a fare il bene della nostra gente … datevi da fare in regione, non a roma ! …

Leave a Comment