Visita del Papa a Lampedusa, è lite fra cattolici

di REDAZIONE

“Il vergognoso silenzio dei politici italiani”. E’ il titolo del duro editoriale che Famiglia Cristiana pubblica oggi sul suo sito, a firma del direttore, don Antonio Sciortino che sottolinea il “vergognoso silenzio” dopo gli “attacchi della destra” a Papa Francesco in seguito alla sua visita storica a Lampedusa. “L’onorevole Cicchitto, trombettiere del pensiero berlusconiano – si legge nell’editoriale – ha perso un’altra buona occasione per tacere e ha bacchettato il Papa” e “a dargli manforte in questa presuntuosa lezioncina” non potevano mancare “i soliti corifei Maurizio Gasparri (che, a forza di dover sempre dichiarare per apparire, non sa piu’ quel che dice), e l’amazzone Daniela Santanche'”.

“Ma quel che piu’ preoccupa – continua Famiglia Cristiana – a testimonianza della loro insignificanza e sudditanza, e’ il silenzio dei politici cattolici della destra (dove sono i vari Lupi, Mauro, Gelmini, Formigoni?…), cosi’ solerti nel correre in soccorso del loro leader-padrone Berlusconi, ma in vergognoso e imbarazzante silenzio di fronte agli attacchi della destra a Papa Francesco”. “Evidentemente – conclude il settimanale -, la disciplina di partito e l’attaccamento alle poltrone del potere valgono piu’ del Vangelo… Eppure, per chi crede, il giudizio del Signore vertera’ non sulle ripetute e ostentate affermazioni della propria identita’ cattolica, ma su atti ben concreti”.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

23 Comments

  1. Roberto Porcù says:

    Il Papa fa il suo mestiere, ma quel che sostiene non deve essere preso per il senso che ha. Se addita la stella polare affinchè i fedeli non perdano nel cammino, ciò non significa che i cristiani abbiano da attrezzare astronavi ed imbarcarsi per una rotta senza ritorno. L’Africa e l’Asia sono immensamente più grandi dell’Italia ed al riguardo in fisica c’è una regoletta sulla incomprimibilità dei corpi. Le cose dello spirito devono essere tenute separate dalle cose terrene altrimenti salta il banco.
    Quando il Papa aveva la responsabilità spirituale e temporale, faceva le guerre e giustiziava senza scrupoli briganti e carbonari. Certamente prima aveva cura delle loro anime e teneva a ché si confessassero.
    A me convivere con persone di altra cultura trovo sia un arricchimento e la cosa mi fa piacere.
    Solamente vorrei che di fronte allo Stato fossimo tutti uguali ed esso punisse severamente chi non rispettasse le leggi di civile convivenza tramandateci e codificate dalle leggi, mentre invece tassa gli italiani per dare case agli zingari, tollera spacciatori e rapinatori di ogni sorta e fa sentire ogni italiano un cittadino di serie B.
    Una siffatta convivenza sfocerà in un conflitto interetnico.
    La sensazione che inoltre si prova alle notizie di tanti barconi è che ci sia una comunella tra chi li organizza in partenza, chi gli va incontro in mare, chi organizza i centri di accoglienza e chi usa poi la manodopera in nero.
    Un giro d’affari nel quale ogniuno fa la sua parte.

  2. elio says:

    ma siamo seri, i preti ci hanno venduto da tanto tempo, noi per loro siamo quelli dell’obolo e niente di più.

    i preti hanno rinunciato il loro mandato primario, quello della evangelizzazione, non vanno più a benedire le case come sarebbe il loro dovere primario, l’essere stesso del prete evangelizzatore. coscienti della porcheria in cui sono sprofondati ora cercano di guadagnarsi il paradiso con interpretazioni demenziali dei vangeli, prassi che comunque da sempre abusata.

    e che dire quelli di famiglia cristiana? complici complici di coloro che hanno decretato il nostro genocidio culturale e pure fisico, ormai è evidente.

    un giorno ci sarà una norimberga per questa violenza?

  3. Albert Nextein says:

    Il papa fa il suo mestiere.
    E’ libero di farlo.
    Noi siamo liberi di approvare o meno.

    E’ un punto di vista.

    Non si può fare come dice lui.
    E non si può festeggiare come Boso.
    Occorrono regole chiare, semplici, con pochissime eccezioni.
    Regole italiane e non europee.
    Regole anche regionali e non italiane.
    Regole anche comunali e non regionali.

    Ma la clandestinità va combattuta, scoraggiata con fermezza.

  4. Luca says:

    Chi dice di essere Cristiano si ricordi sempre il Vangelo di Matteo al capitolo 25: Avevo fame e mi avete dato da mangiare, avevo sete e mi avete dato da bere, ero carcerato e siete venuti a trovarmi… ero forestiero e mi avete accolto.

    • Franco says:

      si riferiva a un singolo, sai o non sai leggere o ascoltare?

      • Luca says:

        Sì che so leggere e so anche ascoltare. Infatti Dio è uno solo ed è uno degli immigrati che tu rifiuti. Solo che non ci è dato sapere qual è. Se per caso tu lo sai qual è chiamami che lo ospito. Sai, avere come ospite Dio non penso sia male.

    • eros says:

      rivoglio la chiesa delle crociate!!!!!!!!!!!!!!!

    • Marco says:

      Ma nulla vieta ai cristianoni come te e ai comunisti di accogliere e ospitare forestieri in casa loro.

      A tal proposito, a coronamento del tuo intervento ti invito a pubblicare l’indirizzo della tua dimora, in modo che i bisognosi (ovviamente immigrati e, possibilmente, clandestini, così sale il punteggio) possano venire a te.

      • Luca says:

        Non sono comunista, anzi.. A riguardo del Cristianesimo ho più di qualche dubbio nonostante sia cresciuto in un ambiente Democristiano e ultra cattolico doc. Però sto solo dicendo che quello che dice il Papa è semplicemente coerente con gli insegnamenti di Cristo, che ti piaccia o no. Questo non significa che io debba ospitare chissà chi a casa mia, ho semplicemente riportato una frase del vangelo. Ora.. Se sei un bel Cristiano magari di quelli battezzati, cresimati e tutto quello che ci va dietro dovresti semplicemente pensarci bene prima di prendere certe posizioni. Se invece sei ateo o di un’altra religione ok, sei libero di pensarla come vuoi. Tutto qui.

    • Miki says:

      Ero straniero e sulle mie disgrazie vi siete arricchiti (vangelo secondo Caritas)

  5. UlLuf says:

    Voglio essere scomunicato!!!!!!!

  6. Franco says:

    verrà il giorno che gli islamici pianteranno le loro tende in vaticano, spero tanto di esserci quel giorno e voglio godermi lo spettacolino

  7. Trasea Peto says:

    Esistono anche le poltrone vaticane…
    Se le chiese continuano a svuotarsi uno dei motivi è che i cattolici hanno deciso di mettere al di sopra di tutto lo Stato e le gerarchie umane…compresa la gerarchia della Chiesa Cattolica. Prima al di sopra di tutto c’era Dio, ora se la Costituzione o qualche legge va in un senso conveniente alla Chiesa cattolica, anche Dio può attendere.

  8. Miki says:

    Ridateci Ratzinger

  9. Antonia says:

    Invece di indignarsi tanto e invocare il Vangelo che altri
    dovrebbero rispettare, Famiglia cristiana dovrebbe sapere che anche sul Vaticano si abbatterà il giudizio del Signore. In fin dei conti non mi pare che il Vaticano ospiti gli immigrati, gli dia sussidi, permessi di soggiorno ecc. Ecc. Ecc. I preti la dovrebbero piantare di far prediche agli altri, e guardare un po’ a casa loro

  10. lory says:

    il mondo è pieno di Guaritori,Sciamani,Stregoni.

  11. Marco says:

    Rispetto a questo editorialista da strapazzo, che intellettualmente sfigurerebbe anche in un confronto con un personaggio da bar scelto a caso, Cicchitto appare come un gigante…

  12. nick says:

    Vogliamo mandare tutti i clandestini in Vaticano?
    Visto che un capo di stato straniero, come è il papa, si permette di interferire , sarebbe una buona idea…

  13. Evergreen says:

    Atti concreti? Si cominci ad accogliere all’interno del vaticano i poveri immigrati.Troppo facile fare il moralismo,dare accoglienza e infondere buonismo a piene mani,lasciando però oneri e derivati agli altri. Non una parola in difesa di quei cristiani barbaramente trucidati in quanto tali, nei loro paesi. Accoglienza dunque, perdono e sottomissione al nuovo che avanza.

  14. luigi bandiera says:

    A parte il silenzio che sara’ per l’imbarazzo che provano… ma chi tace acconsente… a me ha fatto specie che ci fosse il “tappeto” trikolorito.

    O era pastorale o politico quel viaggio. O no..??

    Pareva piu’ politico…

    Poi si nota il richiamo ai potenti che hanno permesso questo andazzo… ma ha parlato tra sordomuti..!

    Invece di aiutarli a casa loro li hanno BOMBARDATI per cui che devono dire adesso..??

    Solo IPOCRISIE visti sti andazzi di merrrrdddd intellighente..!!!!

    SALAM

Leave a Comment