“Vietato il kebab in Svizzera”. Ma è solo satira. Per ora…

kebabCirca due settimane fa, il pubblicitario ed esperto di comunicazione politica Daniel Graf ha lanciato un’iniziativa un po’ particolare: vietare il consumo di kebab in Svizzera. L’idea, nata come risposta satirica al dibattito per vietare il burqa nei luoghi pubblici, è stata però mal recepita da alcuni media turchi che non hanno colto il lato ironico dell’iniziativa.

Graf ha infatti lanciato nelle scorse settimane un sito web nel quale propone di aggiungere un articolo nella Costituzione Svizzera per “completare il catalogo dei diritti fondamentali”. Questo fantomatico nuovo “Art.10a” dovrebbe specificare che “nessuno può consumare del pane farcito di carne in luoghi pubblici”. Ma Graf non ha previsto la reazione di alcuni media turchi che hanno preso alla lettera la sua iniziativa.

Il presidente di un’associazione di ristoranti di Urfa (sud-est della Turchia), ripreso dall’agenzia anadolu, ha infatti chiesto che il governo svizzero si opponga a questa iniziativa “illogica”. Altri ristoratori, ripresi da diversi media, si sono poi uniti all’appello.

L’iniziativista ironico Graf, contattato da “Le matin”, ha poi commentato: “Abbiamo fatto tutto un po’ di fretta. Avremmo dovuto comunicare anche in turco, per evitare fraintendimenti. Sarà fatto”.

(da www.cdt.ch)

Print Friendly

Recent Posts

Leave a Comment