Via libera al sequestro del pc di Armando Siri

Schermata 2019-07-31 alle 16.57.04La Giunta per le Immunità del Senato ha dato il via libera al sequestro del computer di Armando Siri, ex sottosegretario leghista ai trasporti, con 13 voti favorevoli e 8 contrari.

La richiesta è partita dal tribunale di Milano e il sì della Giunta dovrà essere confermato dall’Aula di Palazzo Madama.

Nel corso della votazione sul sequestro del computer dell’ex sottosegretraio Siri la maggioranza ha votato compatta per il sì.

Contrari i senatori della Lega, di Forza Italia e di Fratelli d’Italia. La Giunta ha poi incardinato la richiesta, sempre del Tribunale di Milano, del sequestro di un telefono cellulare in uso ad un collaboratore di Siri.

Il senatore leghista è indagato per autoriciclaggio a causa di un prestito ottenuto da un istituto bancario di San Marino.

Print Friendly, PDF & Email

1 Comment

  1. mi stupisce che per portare avanti indagini la polizia abbia bisogno di sequestrare un computer o un telefonino, quando hanno la possibilità, loro sì, e speriamo piuttosto solo loro e quando ce n’è bisogno, di frugare in tutti gli anfratti della corrispondenza telematica.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Vaticano: indagine Segreteria Stato-Aif, sospesi 5 dirigenti

Articolo successivo

Cryo-Save, interviene l'ambasciata d'Italia a Varsavia: questione transnazionale, andate da un legale....!