Via la scorta alla villa di Calderoli, è costata 900mila euro in due anni

di REDAZIONE

Da alcuni giorni a Roberto Calderoli è stata dimezzata la scorta. O meglio da lunedì scorso, è stato tolto il presidio fisso di otto uomini delle forze dell’ordine dalla villa sui colli di Mozzo, in provincia di Bergamo. Il servizio vedeva impegnati ogni giorno otto uomini tra carabinieri, poliziotti e finanzieri, che dovevano restare di guardia davanti alla villa anche quando l’ex ministro leghista non era presente.
Il presidio fisso era stato disposto dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica di Bergamo, essendo Calderoli nel mirino degli estremisti islamici fin dal 2006, a seguito della famosa vicenda della maglietta con la caricatura di Maometto. Oltre agli 8 uomini del presidio alla villa, Calderoli dispone anche di una scorta personale (che è stata mantenuta) formata da altri 8 agenti, quattro a Roma e quattro a Bergamo. Un servizio che aveva scatenato le proteste dei sindacati di polizia Ugl e Siulp, visto che negli ultimi due anni era costato 900 mila euro.
Intervenendo a «L’Eco di Bergamo» il senatore leghista ha detto, pur non nascondendo comunque una certa preoccupazione: «Sono tornato un uomo libero. È una decisione che non fa seguito alle polemiche sulla scorta del presidente Fini, ma concordata una decina di giorni fa dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza, nell’ottica di un ridimensionamento generale delle scorte. A tutti è stato abbassato di un grado il livello di sicurezza, e trovo che sia giusto».

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

21 Comments

  1. Miki says:

    Male. Malissimo anzi. A differenza di quel poco di buono di fini (gianfranco) Calderoli è davvero un obbiettivo (degli integralisti islamici) per aver commesso l’odioso reato di “libertà di espressione”. Di gente sotto scorta cui tagliare ce n’è in abbondanza (tipo la ex-leghista Pivetti,tanto per guardare in casa nostra,ma ce ne in abbondanza anche tra gli altri partiti). Francamente mi vergogno per chi si vergogna (o finge di indignarsi).

  2. gigi ragagnin says:

    il calde dimezzato …

  3. lory says:

    Calderoli è in buona compagnia con Fini.Casini,Rutelli,Cicchito ecc. che porcheria questa casta hanno bisogno anche dei pretoriani questi buoni ha nulla!

  4. maurizio says:

    bene, tanti commenti a favore e contro.
    bene,molto bene, questo è un forum per il direttore che non trova di meglio che dare da mangiare ai frustati antileghisti.
    ma come, per un Assange che pontifica sulla libertà… nessuno si è schierato contro i fanatici che hanno scatenato la fatwa contro Calderoli.
    Mettere una maglietta da parte di un uomo politico, se non è un atto politico cos’è.
    Mi sarei aspettato che gli anticlericali si fossero schierati a favore della maglietta per lo meno per coerenza, visto che la religione Cristiana è sbeffeggiata e calunniata senza scatenare fatwe, mi viene il mente un film osceno sul Papa Woitila “Il Papocchio” degli anni ’70 con Renzo Arbore, al quale auguro un bell’inferno caldo caldo.
    Auguro una bel temporale rinfrescante ai frustati di cui sopra, così sbollono le menate antileghiste.

    • luca\S says:

      Vero, era un atto politico indossare quella maglietta. Ma di quale politica? Quale fine, quale missione, quale sarebbe il piano “contro l’islamismo” operato negli ultimi 20 anni dalla Lega? In USA ad esempio l’immigrazione è “democraticamente” regolatissima e con controlli maniacali e financo violenti, eppure è un paese democratico agli occhi del mondo. Dopo 20 anni di quasi ininiterrotti governi di CentroDestra cosa è cambiato sull’immigrazione in Italia, maglietta o meno di Calderoli ? Ce ne sta qualche migliaio in galera, ma il piano quale sarebbe? Hanno capito anche da fuori che in Italia si campa “arrangiandosi” e che il 70 per cento degli italiani è borderline sulle leggi. Hanno capito che qui se ti arrestano poi esci, se ti espellono rientri. Hanno capito che possono diventare non italiani, ma “all’italiana”. Anche grazie alle meravigliose bravate, e solo quelle, della Lega.

    • FrancescoPD says:

      … ma ci sono ancora leghisti in giro,.. la vergogna non vi ha ancora sopraffatto??

    • Roberto says:

      Bhe che dire Sig. Maurizio, complimenti per il sostegno imperterrito verso la Lega…. :)…… É da valutare se questo complimento é in positivo…… O piu verosimilmente in negativo…….. I signori della Lega (tutti, non uno escluso) hanno imparato bene l’arte del politicante….. :)….. Pure il Senatur per eccellenza (Bossi) si é comportato come il peggiore “terone” con la peggior mentalità “terona” assicurando un vitalizio scandaloso ai loro figli fannulloni…..
      Peccato veramente che l’ictus non l’ha portato al campo santo…… Ma ovviamente no, é stato portato in svizzera curato in svizzera pagato dal contribuente italiano…. Ma scusi Sig. Maurizio….. Mi vuol dire che in Italia, nel Nord non ci sono signore cliniche di riabilitazioni per cose del genere?????….. Ma per favore…….
      Non dimentichiamo che la Lega é da un ventennio (anno piu, anno meno) nel panorama nazionale….. Ed é gia in queste condizioni????….. Bhe che ridire…..ancora i miei piu sentiti complimenti Sig. Maurizio……. Ha proprio un bel partito da sostenere 🙂 🙂
      Ugualmente Sig. Maurizio…… Negare l’evidenza in modo così palese, si rischia di passare per ottusi per non dire per asini…… Anzi no, mi correggo: per passare per ciuchi, l’asino é una razza pura e non me la sento di metterla allo stesso piano del nobile ASINO, ma piuttosto e suo malgrado al ciuchino che, per quanto anch’esso animale con i suoi pregi, rimane sempre una razza bastarda…….
      Ah dimenticavo Sig. Maurizio…. Onde evitare malintesi….
      La saluto Sig. Maurizio, non vorrei distoglierla dai suoi gravosi compiti di sostegno verso il “carroccio”…. Porti i miei saluti al Senatur e a quel gran mentecatto del Trota 🙂 .

      • Miki says:

        Puoi mettere tutte le faccine che vuoi, ma si vede lontano un miglio che ti rode il fegato. Daltronde nel giro di 1 mese e mezzo siete passati dal “vincere e vinceremo!” al “ballottaggio e ballottaggeremo..”. In Lombardia, ma tra un po’ anche a livello nazionale (se qualche elettore della lega si fa furbo e vota anche per le politiche…). Non sono berlusconiano e men che meno alfaniano,ma se alle politiche riuscite a perdere anche il 5 % di margine di questi giorni c’è solo da festeggiare sul cadavere della vostra spocchia…

    • Andrea says:

      Ahahahahaha…… Sei patetico…… Qua l’unico frustrato sei tu che nega la realtà dei fatti: la Lega ha tradito clamorosamente il suo elettorato comportandosi peggio di quelli che criticava.
      Questo non lo sta dicendo il solito anti Bossi, sono Valtellinese DOC e ho votato la lega per anni….. Dimmi il risultato…….. Hanno fatto peggio dei partiti mafiosi che hanno tanto criticato…….. E tu Maurizio vuoi difendere quel cialtrone di Calderoli???? Ma cosa ha fato??.?. Spiegamelo, perché adesso mi sfugge, ha si, ha messo delle magliette per farsi dare poi ancora piu scorta!!!!!!! Svegliati Maurizio e scendi dal pero, che il sole é già alto!!,! Anzi, fai una bella cosa: buttati nel cesso, tu, il tuo Calderoli, quel Cialtrone e andicappato di Bossi e tutta la sua banda e tirate l’acqua!!!!!

      • Miki says:

        Noooo! Non LO STA DICENDO IL SOLITO ANTI-BOSSI. Qualunque elettore leghista deluso si esprime sul nostro Capo dicendo “cialtrone handicappato”. Continua pure a votare pomicino e fiorito va…
        Valtellinese doc! Buahahahahahaha!!!!!!!!!!!!!!!

  5. Arcadico says:

    Non sapevo che il costo per … una maglietta … fosse così salato!!!

    A parte la battuta … sbolli-incazzatura (quei soldi potevano essere utilizzati in modo più produttivo) ho ancora presente nella mente le dimissioni repentine richieste all’epoca!!

    Quanto tempo perso … sembra una notizia del secolo scorso!

    Forse anche per queste … sterili butade … la Lega non è più credibile??

  6. Hidalgo says:

    ladri.
    siete tutti ladri.

  7. A.Z. Bg says:

    Calderoli era ministro della repubblica italiana, o sbaglio?Aveva la scorta come tutti gli altri ministri. Come ma i nessuna polemica per le scorte degli altri ministri ed ex ministri degli altri governi?Prodi ha la scorta, la Pivetti, Casini, Fini,Monti (che ha 30 uomini di scorta) pure. Solo se uno è leghista la scorta non va bene?Piuttosto discriminatorio e razzista questo atteggiamento.

    • luca\S says:

      la scorta come ministro l ha avuta quando era ministro. Leggi bene la notizia: questa scorta in piu, piantonando casa sua anche in sua assenza, arrivo’ dopo le sue provocazioni anti islamiche. Ovvero lui va in tv e provoca, e noi paghiamo 900 mila euro per scorta IN PIU a quella che aveva come ministro.

  8. Beppe G. says:

    la maglietta con la caricatura di Maometto ? Con questo atteggiamento offensivo sarebbe stato più giusto portare Calderoli direttamente in un quartiere di Tunisi, di Gerusalemme o del Cairo

  9. pino says:

    mi risulta che anche le ville di Ciampi e Scalfar, a S. Severa, siano piantonate giorno e notte. E io…..pago come diceva il buon Toto’

  10. benedetta says:

    MENO MALE CHE I LEGHISTI DOVEVANO SALVARCI DA ROMA LADRONA, MA LORO RIMANENDO A ROMA HANNO IMPARATO BENE LA LEZIONE ED HANNO PRESO ANCHE LA LAUREA PER QUANTO RIGUARDA RUBARE. SPERO CHE VENGANO MANDATI TUTTI I CASA QUESTI PARASSITI D POLITICI. QUESTI CI STANNO MANGIANDO ANCHE LE SCARPE. DOVREBBERO SOLO VERGOGNARSI E NON FARSI PIU’ VEDERE.

  11. gianni fossati says:

    Complimenti Caro Direttore, ” Libero ” si era accorto soltanto di quella del Presidente della Camera ( in carica ) ed era distratto sulla Bergamasca.
    Gianni

  12. luca\S says:

    è la prima volta che mettono la scorta anti terrorismo ad un terrorista (o quasi) e a causa di sue provocazioni.

    E Maroni che era ministro dell’interno che diceva ? Bello eh spendere e spandere milioni di euro di RomaLadrona… e sti due sarebbero “il nuovo” per la lega 2.0 ? nnamo bbene 😀

  13. Fulvio Carlini says:

    Buon giorno,
    Per fortuna che la Lega combatte Roma Ladrona. Io a casa mia non ho 8 persone che controllano l’ambiente per evitare che mi facciano attentati. Se il Sen Calderoli avesse detto meno scemenze, forse, ci sarebbero stati anche meno scemi che lo avrebbero minacciato!
    Vergogna!

Leave a Comment