Vertice Zaia-Toti-Maroni. E il governatore veneto: governo non faccia tour operator dell’Africa

 

Da sinistra Luca Zaia presidente della regione Veneto, Giovanni Toti presidente della regione Liguria, Roberto Maroni presidente della regione Lombardia, a margine della firma trilaterale tra le regioni Liguria, Lombardia, Veneto in materia di immigrazione. Genova, 12 settembre 2016. ANSA/LUCA ZENNARO

Sui temi dell’immigrazione ci sono tante soluzioni che “il governo non adotta” e sulle quali i presidenti di Lombardia, Liguria e Veneto intendono collaborare.
Lo ha detto il governatore lombardo Roberto Maroni al vertice trilaterale con Giovanni Toti e Luca Zaia, sottolineando che quello di oggi è un inizio di un lavoro che “porterà lontano”.
Maroni ha detto che molte cose uniscono le tre regioni, oltre alla guida istituzionale e alla maggioranza politica e ha fatto riferimento al giuramento di Pontida, il 16 settembre, a cui parteciperà anche Toti. Il governatore ligure ha detto: “Il tema dell’immigrazione è molto sentito” e il governo Renzi “non lo ha risolto nemmeno in via provvisoria. Da noi emergeranno proposte al governo e alla Conferenza delle Regioni che sono di buonsenso” e sono quelle attuate dai precedenti governi di centrodestra. E Zaia: “Il governo non diventi il tour operator dell’Africa. Abbiamo la volontà di dimostrare al governo che esistono soluzioni”.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment