Verso un governo, tutto deciso nel teatro della politica

governo-italianodi MARCELLO RICCI  – Via i concetti, via i programmi, questo o quello pari sono. O con questi o con quelli,  è il dilemma dei pentastelluti. Ionesco disarticolava le parole, creò il teatro dell’assurdo, i politici della piattaforma Rousseau disarticolano i concetti e sommano i voti parlamentari con i criteri della matematica elementare.  A Ionesco succede un comico di rango, e non è detto che spunti pure Pippo Delbono con la sua compagnia di una volta reclutata nel manicomio.
I presidente Mattarella sarà un tantino sconcertato nel dover dialogare con persone che elette per governare, si allenano con minimaratonete sul colle quirinalizio.
L’ impasse nasce dalla volontà degli elettori, Rispecchia il tricolorito guazzabuglio, fatto di promesse  confezionate per chi crede che l’ozio possa tramutarsi in reddito, tramite la magia dei cinquestelle. La magia funziona in politica, come nel gioco delle tre carte.
Sulla scena, centrodestra contro grillini, e i residui della sinistra ( non sanno che fare per le eterne risse che   ardono nelle loro menti).
L’ uomo di Arcore e il bullo fiorentino sono come la sabbia tra gli ingranaggi. Senza di loro la soluzione sarebbe a portata di mano. Confusione bestiale espressione della disunità reale. Sullo stivale ci sono, due, forse tre popoli che non si integrano, non si sopportano e che un giorno si spera non lontano finiranno per  separarsi.
Il vento dell’indipendenza soffia in tutta l’Europa, dalla Spagna alla Germania e come la storia insegna, finirà per trasformarsi in un tornado. La crisi economica pesante che è dietro l’angolo, porterà al si salvi chi può e dopo la decantazione nascerà la nuova Europa dei popoli. La storia insegna e non perdona, gli errori si pagano.
 L’incontro di Teano e le cinque giornate di Milano furono eventi tragici. Le date 26 ottobre 1860 e 18-26 marzo 1848 testimoniano come i popoli possano essere tratti in inganno. Il successo elettorale grillino può essere letto in questo modo.
Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

One Comment

  1. caterina says:

    ma non verrà dai politici rampanti, troppo giovani e forse senza grande conoscenza della storia perché figli del proprio tempo, la soluzione della catastrofica situazione di questo straccio di Repubblica… caste arroccate nelle loro sedi dorate e popoli nella penisola che se non ritrovano il filo della propria storia da cui attingere linfa non riusciranno a riemergere e saranno soffocati dagli orde che arrivano dal mare…

Leave a Comment