Via Bellerio cassa integrazione. I sindacati: chi c’è negli uffici? La Lega: vietato l’ingresso

di CASSANDRALEGA: BELSITO; INDAGINI, DA TRUFFA A RICICLAGGIO

Hanno chiesto di entrare ma gli avrebbero risposto:  tavoli sì, ma controlli interni no. Non si entra a vedere chi c’è? Ma no, ragazzi, non c’è proprio niente da vedere, non vi spetta! Insomma, si preannunciano giorni caldi tra gli ex dipendenti di via Bellerio e la Lega dopo la lettera del segretario regionale della UilTucs, Bruno Pilo, ai vertici del partito, per chiedere, in forma ufficiale, “la possibilità dei componenti la R.S.A di accedere ai locali di via Bellerio. “Questa richiesta – si legge del documento – è conforme alla finalità dell’Accordo Sindacale e dell’Accordo siglato al Ministero del Lavoro nella parte riguardante le verifiche da effettuarsi nel corso della Cassa Integrazione.

Queste verifiche nell’ottica di un confronto, verrebbero vanificate se i componenti la R.S.A non fossero messi nelle condizioni di gestire in modo corretto l’andamento stesso della Cassa.

Da qui la richiesta con il solo fine di avere tutti gli strumenti per effettuare quelle verifiche richiamate dall’Accordo stesso”.

Risposta: caro Pilo, “le attività di verifica in merito all’applicazione della CIGS, sulla base di quanto previsto dall’accordo siglato in sede Ministeriale, sono attività congiunte e periodiche ed aventi ad oggetto specificatamente la verifica delle specifiche modalità di applicazione della CIGS, l’avanzamento del piano di riorganizzazione e l’andamento delle ricollocazioni”.

Tradotto, vuol forse dire “vi spieghiamo noi a che punto siamo, ma fuori dagli uffici. Possiamo ritrovarci in una saletta di via Bellerio per confrontarci, ma non si gira per i corridoi a vedere chi c’è”. Non vi spetta…

“A tal proposito, Lega Nord conferma la piena disponibilità ad effettuare gli incontri di cui si tratta non appena richiesto e concordato mettendo a disposizione le strutture più idonee presso gli uffici di Via Bellerio o presso altre sedi. La Lega dichiara altresì la propria disponibilità a fornire tutte le informazioni e la documentazione richiesta”. Ma nulla a che vedere con la richiesta del sindacato di verificare chi c’è e cosa fa rispetto alle mansioni e alle funzioni svolte dagli ex dipendenti.

Volete fare incontri sindacali? Conclude la Lega: nessun problema, ci si adopererà per  “mettere a Vostra disposizione locali idonei allo svolgimento di tali attività ribadendo che questi non devono necessariamente essere all’interno della sede di via Bellerio”. Capito ragazzi? Tutti fuori.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Leave a Comment