VERDINI, LA DANI E IL PRESUNTO CALORE DA ANDROPAUSA

di TONTOLO

«Alla luce delle indiscrezioni apparse sui giornali di stamattina – dice in una nota Denis Verdini, coordinatore Pdl – e della solita leggenda metropolitana (anzi, ornitologica) che vorrebbe il Pdl popolato da falchi e colombe, mi sembra opportuno precisare quanto sta realmente accadendo». «È vero – evidenzia – posso confermare che da giorni siamo inondati da mail, telefonate e richieste di cittadini, militanti e dirigenti locali del Popolo della Libertà, che premono per una grande manifestazione nazionale di sostegno al presidente Berlusconi e di sollecitazione alla grande riforma liberale della giustizia italiana. Comprendiamo le ragioni e i sentimenti del popolo azzurro, e sappiamo bene che da anni, in Italia, si accetta quel che non sarebbe immaginabile in nessun grande Paese occidentale: un pervicace uso politico della giustizia, il tentativo di colpire l’avversario politico per via giudiziaria e di mettere in discussione nei tribunali ciò che gli elettori hanno deciso nelle urne. Ma la manifestazione, almeno per ora, non ci sarà». «Il presidente Berlusconi – dice Verdini – è emozionato e commosso per questa ondata di calore, che lo rafforza nel desiderio di moltiplicare il suo impegno per il Pdl e per il Paese, ma ha scelto un profilo di responsabilità al quale non intende derogare. Ringrazio anch’io quanti continuano a sollecitare forme di mobilitazione: e non mancheranno tempi e modi per esprimere vicinanza al presidente e per confermare la nostra volontà di contribuire a un profondo rinnovamento del Paese».

Oh Madonna Benedetta, mo’ il prode Verdini – quello della banca fiorentina che distribuiva soldi agli amici se non ricordo male – ci fa sapere  che il Berlusca è commosso per questa ondata di calore. Forse si confonde con le vampate di calore che il Cav dovrebbe subire per la sua avanzata andropausa!!! Suvvia, ancora con ‘sta storia delle manifestazioni contro i magistrati e a favore del magico Silvio che mobiliterebbero folle immense! Poi, come una delle ultime volte, si scopre che davanti a Palazzo di Giustizia si ritrovano la plasticosa Dani Santanché e un gruppetto di rifatte come lei, che rischiano di squagliarsi per via del calore commuove il Cav.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. androne says:

    Calor? Con sto frio? Che calor el pol provar acanto a una dona de plastica? E nol me sembra tanto viril come noatri che semo de la raza de Zaia, che emana calor come un sofion gayger! Che tute le spose speran che ghe fa una visita per stirar le vesti col vapor che emana….Ale’ Tontolo che se ride, almeno quel…

Leave a Comment