Verdi europei chiedono di liberare gli indipendentisti

IMG-20191014-WA0067Il gruppo dei Verdi al
Parlamento europeo ha chiesto al governo spagnolo di lavorare
per liberare i leader condannati dalla Corte Suprema a pene fra
i 9 e i 13 anni di carcere per sedizione e appropriazione
indebita per il processo con cui hanno cercato di raggiungere
l’indipendenza nel 2017. Il gruppo di cui fa parte il partito
dell’ex vicepresidente catalano Oriol Junqueras, ERC,
sottolinea che “dopo due anni di detenzione preventiva
ingiusta” e’ “sproporzionata” e “serve solo ad approfondire la
crisi politica in Catalogna”, che “richiede una soluzione
politica e non dovrebbe essere trattata in tribunale”.
“Dopo questa sentenza, chiediamo urgentemente al governo
spagnolo di lavorare per liberare i leader politici
condannati”, safferna il presidente del gruppo, l’eurodeputato
tedesco Ska Keller. Keller ha aggiunto che “il negoziato e la
politica dovrebbero prevalere” e ha invitato le autorita’
catalane e spagnole a “impegnarsi in un dialogo sincero per
costruire nuovi accordi”.
La sentenza e’ stata pronunciata lo stesso giorno in cui la
Corte di giustizia dell’Unione europea e’ in udienza per
rispondere alla questione pregiudiziale sollevata dalla Corte
suprema per conoscere la portata della presunta immunita’
parlamentare di Junqueras, eletto deputato europeo alle
elezioni del Parlamento europeo del 26 maggio. Anche l’Alleanza
libera europea (EFA), un gruppo condiviso con i Verdi al
Parlamento europeo e composto da deputati dei partiti
nazionalisti e regionalisti dell’UE, ha condannato la sentenza.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. caterina says:

    La Spagna una nuova dittatura! é una sentenza, quella di Madrid, che da due anni tiene in carcere gli organizzatori di libere elezioni in Catalogna, sproporzionata al giorno d’oggi quando si pensa che esista la libertà di pensiero…anche perché la violenza operata al momento del referendum era opera dell’apparato statale… Potevano destituirli, e lo hanno comunque fatto dopo violenta repressione… Vediamo come andrà a finire…rimane una brutta pagina nella storia della Spagna, altro che monarchia liberale… E se l’Europa crede di tirarsi fuori ignorando il fatto, vorrebbe proprio dire che non conta niente… cioè che non è un consesso di popoli liberi… per la verità, anche noi continuiamo a cantare beati o beoti che siamo schiavi di roma, quando Roma considera carta straccia i referendum che andiamo facendo in giro…e di autonomia si tratta, con tutte le limitazioni connesse!… meno male che quello per l’Indipendenza in Veneto l’abbiamo fatto senza impegnare politici…solo che ancora stiamo aspettando che l’Europa faccia qualche passo avanti nei confronti dei Popoli, e non si sieda solo per accudire i sovranismi esistenti…

Leave a Comment