Veniano (Como): sfrattano famiglia per dare la casa ai profughi. Il sindaco si ribella a ordine prefetto!

venianodi CASSANDRA – Veniano era la periferia agricola di Appiano Gentile. E come accadde per tante frazioni nel dopoguerra e negli anni del boom, si riprese municipio e identità diventando Comune. Con meno di 3mila abitanti, è una comunità tranquilla, il bellissimo parco comunale donato dalla famiglia Carcano al municipio (Carcano fu ministro del regno, ndr), venne ristrutturato e destinato agli uffici comunali.

Una quiete a ridosso del parco Pineta e della Pinetina che però è scossa e rivoltata come un calzino fa un atto d’imperio della prefettura di Como. Un appartamento in uso ad una famiglia bisognosa, è stato deciso debba essere destinato invece a dei profughi. Paese in rivolta, in prima fila il suo sindaco, Terzaghi, che sabato 17 ha convocato un consiglio comunale aperto con all’ordine del giorno l’emergenza…

Prima delle necessità di una comunità viene per ordine dall’alto la solidarietà a chi sbarca? Una famiglia finisce sulla strada per cedere un tetto viene accolto a danno di chi è già povero?

veniamo

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

4 Comments

  1. lombardi-cerri says:

    Forza, ragazzi ! Caricare bene la macchina dell’odio, così dopo ce ne sarà per tutti.

  2. luigi bandiera says:

    Cosa dire ma prima pensare leggendo queste notizie meglio crimini..?
    Fortuna che ci sono certi sindaci… Mi penso a Cesarino Monti…
    E poi altri che con la dittatura non andavano mika tanto d’accordo.
    Se fosse successo al tempo di Adolfo o se volete Benito magari si poteva dire: e’ fascismo, e’ nazismo.
    Ma oggi cosa dire se non che sono criminali, collabortazionisti e anche TRADITORI..?

    Ci fanno invadere e poi commemorano i caduti per la patria.
    Mefitici dentro e fuori, sono.
    I cadaveri in putrefazione, nei loro confronti, sono profumati..!

    Ma se stiamo fermi loro vanno avanti. Vedere la cittadinanza subito a chi nasce in territorio italiano.

    FERMIAMOLI, se non lo sapete, cari lettori, SIAMO IN RITARDO e non in tempo a farlo..!!

    Col senno di poi, poi, sara’ davvero la caduta della nostra civilta’ o se vogliamo stare in metafora, la distruzione della nostra TROJA.

    Cavalli di “legno” ce ne sono a josa… si, sono entrati anche aiutati da noi.

    Avranno tutto molto facile o in discesa.
    Basta italia..!
    Basta EU..!
    Ci stanno svendendo, meglio, REGALANDO al primo che sbarca e questi ultimi con la loro religione e cultura ci annienteranno..!!

    Nell’ODISSEA e non nella divina commedia, abbiamo la password per la nostra SALVEZZA..!!

    ESSERE O NON ESSERE, svegli, furbi, onesti con se stessi in ispecie e ecc..

    Stiamo inesorabilmente SOCCOMBENDO..!

  3. RENZO says:

    Dove erano alla fine degli anni 80 e per tutti gli anni 90 quelli che adesso protestano?
    A farsi gli affari propri.
    Mentre io e migliaia di altri Padani Veri ci battevamo anche per voi.
    Cari morti camminanti adesso vi beccate ciò che meritate.
    WSM

  4. Paolo says:

    Oggi ho ascoltato su La7 che sono in arrivo altri 3000 profughi dalla Libia, incomincio a nutrire un senso di disagio nel’ ascoltare simili notizie. Siamo praticamente e pacificamente invasi in un’ Europa già densamente popolata. Non vorrei sbagliarmi ma credo che fra un paio d’anni ci sarà un fuggi fuggi generalizzato verso altri paesi, tipo l’America del Sud e l’ Australia. Ma esiste in Europa una classe politica che guardi un po’ più lontano dal proprio naso!

Leave a Comment