Venezuela, i morti sono 13! Ecco cosa fa l’esercito

di REDAZIONE

Sono almeno 13 le persone morte in Venezuela durante le manifestazioni antichaviste organizzate dal movimento studentesco e i partiti di opposizione, secondo un bilancio ufficiale diffuso dalla responsabile della Procura nazionale, Luisa Ortega Diaz. Le ultime proteste in Venezuela hanno messo in ombra l’ormai storico leader dell’opposizione, Renato Capriles, e hanno consacrato un nuovo leader: Leopoldo Lopez.

Il presidente Maduro ha indicato proprio nel leader del partito di opposizione Voluntad Popular il responsabile per i disordini e le morti degli ultimi giorni, un tribunale ha poi emanato un ordine di arresto per lui e altri esponenti dell’opposizione. Dopo alcuni giorni di latitanza, Lo’pez si e’ consegnato alla polizia. La copertura mediatica delle proteste in Venezuela sembra essere stata insufficiente e la crisi venezuelana sembra essere stata ‘surclassata’ da quella ucraina.

Secondo le principali testate americane, come The Washington Post, la crisi Venezuelana e’ stata ignorata dai media. E’ giusto paragonare pero’ il Venezuela con l’Ucraina? Il chavismo non trova piu’ spazio in Venezuela? Quale cambiamento si attende per Caracas? Mercoledi’ 26 febbraio Dario Fabbri ne parla a Radio3Mondo con Mauro Bafile, direttore di La Voce d’Italia, Il quotidiano degli Italiani in Venezuela, e con Monica Vistali, giornalista free lance. E poi: Interferenze con Andrea Borgnino che raccontera’ della chiusura delle radio communitarie del Venezuela.

GUARDA QUESTO VIDEO, ECCO COSA FANNO I MILITARI

CLICCA QUI E GUARDA IL VIDEO

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

2 Comments

  1. teresa says:

    Si chiama Henrique Capriles, no Renato…

  2. Walter Zanier says:

    Maduro?: Qué se vaya pa’l coño de su madre.

Leave a Comment