Veneto: Lega raccoglie firme e lancia Bitonci per Padova

da ALTRE FONTI

PADOVA. «Quello di oggi è un segnale chiaro. Noi veneti possiamo e dobbiamo sostenere il referendum per l’indipendenza. In poche ore abbiamo raccolto 500 firme solo qui a Padova. Questo è l’inizio della nostra campagna per le amministrative: noi corriamo per vincere». Lo ha detto il senatore Massimo Bitonci, candidato della Lega alla poltrona di sindaco di Padova. «Solo la Lega – ha aggiunto – può cambiare questa città. Noi abbiamo la formula giusta per sconfiggere il degrado e rimediare ai disastri della coppia Rossi-Zanonato. Auspico che nei prossimi giorni il centrodestra converga sulla nostra proposta. Se sarà così bene, altrimenti andremo avanti e arriveremo lo stesso al ballottaggio».

Salvini: «Indipendenza del Veneto un bene per tutti».«L’indipendenza del Veneto dovrebbe stare a cuore a tutti, non solo ai leghisti, ma ai cittadini di destra e sinistra, di tutti i partiti». Lo ha detto oggi a Padova il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, intervenendo alla raccolta di firme che il Carroccio veneto sta facendo a sostegno di un referendum per l’indipendenza della regione. «La scommessa della Lega – ha aggiunto – è di fare da apripista perchè tutti possano esprimersi». Salvini si è detto «molto orgoglioso» della macchina organizzativa predisposta dal Carroccio per questo progetto di referendum. «Quale altra forza sindacale, politica o sociale – ha affermato – riesce a mettere 549 gazebo in piazza in Veneto? Avevano detto che la macchina della Lega in Veneto era fiacca. Alla faccia…».

Il leader leghista ha colto l’occasione per visitare anche la sede elettorale del candidato sindaco per la Lega a Padova, Massimo Bitonci. «Tornerò in città – ha detto – per sostenere il candidato sindaco di tutto il centrodestra di Padova per le amministrative che non potrà che essere Massimo Bitonci. La sinistra a Padova di danni ne ha fatti abbastanza. Con il centrodestra compatto e un candidato sindaco così si può vincere».

«Pessima partenza per Renzi».Definisce la partenza del Governo Renzi «pessima», ed il ministro dell’economia Pier Carlo Padoan «un euroburocrate» il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini. «Su quello che faranno non posso dare pre-giudizi – ha affermato Salvini – ma in ogni caso quella del governo Renzi è una partenza pessima». Sul ministro Padoan il leader della Lega ha aggiunto: «il ministro dell’economia è uno degli euroburocrati che ci ha portato al disastro, poi abbiamo visto una pattuglia di ministri e sottosegretari senza competenze, una cosa da prima Repubblica».

da: mattinopadova.gelocal.it

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

4 Comments

  1. berghem says:

    Io ho inteso Padova città, e 500 firme in un paio di ore.
    Ma si questo sito si polemizza per dafault? Cercate di vedere anche le cose positive, sono 500 firme in più per la causa indipendentista

  2. Luigi says:

    Soprattutto che ci fanno con le firme? Sarà almeno la 50esima volta che raccolgono firme. Poi le buttano. Patetici.

  3. insubrik says:

    Sì, 500. I legaioli moltiplicano sempre per 10 qualsiasi cifra da loro rivendicata. Bitò, facce ride.

  4. maverick1 says:

    Considerando che Padova ha più o meno 210 mila abitanti, aver raccolto 500 firme è stato un gran successone (ironico, ovviamente)

Leave a Comment