Veneto di domani, Veneto globale, convegno a Vicenza

mailSabato 27 ottobre all’Hotel Viest di Vicenza alle ore 10 parleremo di come trasformare il Veneto da Regione periferica dello Stato italiano a Smart community, ricca e interconnessa con il mondo.

Siamo infatti destinati a passare dalla società gerarchica alla “flat society”, dalla piramide alla rete, da una società comandata dall’alto a una comunità che si auto-gestisce, dal mondo delle intelligenze separate al mondo dell’ “intelligenza condivisa”.

Tutto ciò grazie a nuove tecnologie che hanno un impatto dirompente su vecchie procedure, abitudini e regole, ormai superate.

Il Veneto di domani, il #VenetoGlobale
Da ente periferico dello Stato centrale,
a “New smart community”.

Vicenza, sabato 27 ottobre ore 10.00
presso l’hotel Viest in Via U. Scarpelli, 41 a Vicenza

Interventi
Fabrizio Villani
Cofounder Fintastico e membro del CdA Assofintech:
La rivoluzione fintech (ICO e criptovalute, strumenti finanziari complementari o alternativi agli attuali): quali benefici e quali minacce per l’economia reale?

Oreste Venier
Blockchain Advisor e Amm.re Venier srl: Le applicazioni della Blockchain nel settore privato in ambito non finanziario.

Chiara Battistoni
Ingegnere libero professionista, S.M.A.R.T strategist: IOT, cose che parlano con le cose

Andrea Galeota
Responsabile ufficio progetti Camera di Commercio di Padova

Modera
Gianluigi Cogo
Docente Università Ca’ Foscari

Introduce
Antonio Guadagnini
Consigliere regionale

Iniziativa del Gruppo Siamo Veneto , Consiglio Regionale del Veneto

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. giancarlo says:

    Sicuramente sia questa Europa che questo Veneto non potranno sopravvivere senza un vero decentramento.
    Agricoltura a km. O. Europa e Italia a km. 0.
    Senza Regioni Europee autonome, o meglio federate, non potrà esistere una Europa Unita.
    Anche il Veneto con la sua eventuale autonomia dovrà poter avere maggiori libertà di azione in tutti i campi e in tutte le direzioni.
    Gli stati nazionali sono agonizzanti e sono ancora in piedi grazie a Politici ed elitès che faticano a comprendere quale potrà essere il futuro dei Popoli.
    I Popoli lo hanno già capito o lo stanno capendo. Solo con governi vicini ai cittadini e con mezzi moderni di gestione si potranno avere Regioni floride e cittadini contenti.
    E’ essenziale capire questo, caso contrario qualsiasi innovazione, modernità, sistemi all’avanguardia ma insiti in questa Europa o in questa Italia non potranno svilupparsi a dovere ed esercitare tutte le loro potenzialità. Siamo ad una svolta epocale e bisogna gestirla bene.
    WSM

Leave a Comment