VENETO, ANCHE GLI IMMIGRATI FAVOREVOLI ALL’INDIPENDENZA

di GIANCARLO PERINA

Secondo il sondaggio Mps Marketing, chi abita il Veneto è favorevole per l’indipendenza della propria regione dall’Italia. Questo è quanto ha sostenuto ieri sera, a Canizzano (Tv), una delle due ali che compongono “Veneto Stato”, quella cha fa riferimento ad Alessio Morosin, Lodovico Pizzati ed Alessia Bellon.

Durante una riunione alla quale hanno partecipato oltre trecento persone, sono stati snocciolati i dati che attestano – secondo la rilevazione – che l’indizione di un referendum per l’autodeterminazione della regione è la via naturale per chiudere con l’esperienza unitaria, iniziata 145 anni fa.

I dati della Mps dicono che tra quelli che andrebbero alle urne, i sì all’indipendenza sarebbero il 53,3%, mentre i no si fermerebbero al 46,7%. Sulla popolazione tutta, invece, compresi coloro che si asterrebbero dal presentarsi ai seggi, i veneti favorevoli all’autodeterminazione scenderebbero al 40,9%, mentre i contrari sarebbero il 35,9%. Il riferimento è ai cittadini residenti con diritto di voto.

Tra le province della regione, quella che darebbe il massimo assenso alla secessione sarebbe Belluno (forse la vicinanza al Trentino, realtà che gode di ampia autonomia, condiziona favorevolmente la loro scelta). Tutte le altre province, comunque, supererebbero la fatidica soglia del 50% + 1 dei voti necessari, fatta salva quella di venezia. Infine, tra coloro che sono originari di altre parti d’Italia, ma che ad oggi abitano in regione, i favorevoli sarebbero il 39, 6%.

C’è, infine, una sorpresa. Tra gli immigrati che risiedono in Veneto, il consenso all’indipendenza della regione arriva al 55%, a dimostrazione – come sostengono coloro che hanno commissionato il sondaggio – che “un dato del genere dimostra come l’integrazione sia un fatto reale”.

Dopo il successo della serata di ieri, sul sito del movimento (venetostato.com) gli organizzatori hanno riportato che “il sondaggio ha inoltre rilevato che un veneto su quattro conosce il movimento Veneto Stato e che tra essi un veneto su cinque lo voterebbe. Pertanto la percentuale di voto che oggi Veneto Stato raccoglierebbe in Veneto è del 4,5%. Tali dati testimoniano pertanto un potenziale di crescita superiore al 20% dei consensi, con una comunicazione più estesa della nostra azione politica”.

QUI IL SONDAGGIO COMPLETO: sondaggio-veneto-stato

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

3 Comments

  1. Giuseppe Zaro says:

    Dopo i risultati dei loro congressi, è comunque utile e potrebbe essere proficuo un contatto con la Liga Veneta che, credo, abbia capito che i tentativi fatti, in coalizione con Berlusconi e i suoi, sono stati una perdita di anni di tempo.
    Viva San Marco.

  2. Monici giuseppe says:

    Favorevole a Veneto Stato. come favorevole a Lombardia libera .W UNIONE PADANA

  3. floriano says:

    CERTO CHE LE PEZZE DEL PDL PER TROVARE PARTECIPANTI A PAGAMENTO DA QUELLE PARTI ABBONDANO, DALTRONDE LA STOFFA DEL RUFFIANO SI NOTA A KM DI DISTANZA ORMAI DA 10ANNI!!!

    CERTO CHE PAR FARGHE E SCARPE AEA LEGA EL PDL EL COMPRA ANCA SO MARE!!! E VOIALTRI A CIAPE’ EL BAEON AL SBALZO AHA VECI RUFIANI

    ALMENO AVETE PAGATO UNA PIZZA ALL’ORGANIZZATORE PDELLINO?

    PORA LEGA CHE FINE!!!!! AHAHAHAHAHAHAHAH!!!!

Leave a Comment