Venetia Freedom: presidi in tutto il Veneto contro il plebiscito farsa

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Informiamo che domenica 28 ottobre, dalle ore 11 alle 12, l’organizzazione internazionale non governativa “Venetian Freedom” formerà dei presìdi in tutti i capoluoghi delle province venete per denunciare le falsità del Plebiscito 1866 che ancor oggi gravano sui discendenti di coloro che subirono quell’evento. Con il Plebiscito infatti, il Regno d’Italia intese cancellare definitivamente la storia veneta allo scopo di creare e inculcare una nuova e fittizia identità politica e civile, funzionale agli interessi dei Savoia: l’identità, la cittadinanza e la nazione italiana.

I presìdi serviranno a confermare l’esistenza, nonostante l’ormai secolare pulizia culturale ed etnica portata avanti poi anche dalla Repubblica Italiana, di un sentimento patriottico che sfoci nella volontà e determinazione a far rinascere la Repubblica Veneta. ll successo delle manifestazioni non si baserà dunque sul numero dei partecipanti ma sulla capacità stessa di creare contemporaneamente dei presìdi di patrioti in tutti i nostri capoluoghi nazionali veneti. Sarà la prima vera rinascita delle coscienze nei territori della Serenissima dopo 215 anni di oblio e di dimenticanza di sé e del proprio passato dall’illegittima ed illegale “caduta” della Serenissima per mano francese.

Ecco i punti dei presìdi:

-Belluno, Piazza Castello;

-Padova, Piazzetta Pedrocchi;

-Rovigo, Piazza Vitt. Emanuele, sotto la colonna del Leon;

-Treviso, Sotto la Loggia di Piazza dei Signori;

-Venezia, sotto il Campanile di San Marco;

-Verona, Piazza Brà sul Liston;

-Vicenza, Piazza dei Signori, sotto la colonna del Leon.

I presìdi – conferenze stampa saranno punti di contro-informazione per i cittadini e per la stampa sulle falsità del Plebiscito, che volutamente vengono sempre taciute nella politica, nelle scuole e nei mass-media. All’iniziativa ha già aderito il Governo Veneto (libera istituzione con sede a Spresiano in via Pio X, 6), i Comitati Antirisorgimentali e la LIFE, oltre a singoli patrioti veneti non appartenenti a sigle indipendentiste.  È bene ribadire, onde fugare interpretazioni poco corrette, che i presìdi non avranno carattere di manifestazione politica ma di contro-informazione culturale e soprattutto giornalistica e non costituiranno occupazione di suolo pubblico.

N.B: Il presente comunicato stampa viene inviato alle Questure solo per conoscenza e non costituisce dunque preavviso di manifestazione. Ogni presìdio avrà un proprio referente.

*VENETIAN FREEDOM – Coordinamento Nazionale Veneto 

Gabriele Perucca

venetianfreedom@gmail.com

Pagina Facebook: VENETIAN FREEDOM

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. Alberto Pento says:

    Sperem ke no ghe sipia bandere de partii poledeghi, parké a scaparia de corsa.
    Mi dovaria esarghe.

Leave a Comment