Vegan Attack 4/ Tacito: “Massacrano e lo chiamano impero. Fanno il deserto e lo chiamano pace”…

tacitodi STEFANIA PIAZZO – “Rubano, massacrano, rapinano e, con falso nome, lo chiamano impero; infine, dove hanno fatto il deserto, quello lo chiamano pace”. Ovvero civiltà. Diceva infatti il buon Tacito nella Vita di Agricola, raccontando la rivolta dei Britanni: “…concupiscunt, auferre trucidare rapes falsis nominibus imperium, atque ubi solitudinem faciunt, pacem appellant”.

I classici non muoiono mai, sono eterni nel riproporre verità  immutabili. Quello che leggiamo dalle parole dello storico è la fotografia di quello che apprendiamo oggi in ogni ambito della vita. Della vita e della morte. Della sopravvivenza e della speranza. Ora tentiamo una semplice trasposizione.

Vediamo… Massacrano e lo chiamano impero: ovvero macellano e allevano massacrando la vita animale, ma la chiamano civiltà, modernità, legittimità. Deforestano, distruggono in nome di quanto serve per produrre miliardi di chili di carne per fingere di sfamare il pianeta, che resta affamato. Fanno quindi un deserto, di fatto, ma lo chiamano pace.

In nome di una legge, di tante leggi,  stati e parlamenti hanno offerto sotto la parvenza della legalità, anche della giustizia. Ma non coincidono sempre, legalità e giustizia. Anzi. Una legge ingiusta, prodotta da una cultura ferma e stantia, viziata da una visione superata della società, che corre sempre più avanti della politica e del legislatore, non genera giustizia bensì dolore, deprivazione, povertà.

La battaglia per la difesa dei diritti dei deboli, e gli animali sono questa categoria del creato, non può che passare per l’inversione del verso di Tacito. “Rispettano, curano, offrono, e mettendoci la loro faccia, lo chiamano Stato; infine, dove hanno riportato la vita, quello lo chiamano pace”.

 

http://www.lindipendenzanuova.com/vegan-attack-il-benessere-passa-per-il-rispetto-tutte-le-vite-hanno-lo-stesso-destino-francesco-e-teresa-davila-i-giganti-dello-spirito-animale/

http://www.lindipendenzanuova.com/vegan-attack-2-leopardi-ovvero-la-dissertazione-sopra-lanima-delle-bestie/

http://www.lindipendenzanuova.com/vegan-attack-3moda-o-radicale-cambiamento-della-societa-dai-vegani-ai-lupi-usciti-dalla-foresta/

Anche l’indipendenzanuova aderisce a Vegan Attack, il primo “festival” a chilometro zero che si svolge dal  28, 29, 30 ottobre al 1 novembre Vegan Day
“ESSERCI, FARE, SALVARE”. Vegan Attack è il primo “festival diffuso” organizzato in tutta Italia e a km zero, un concentrato di iniziative vegane coordinate sul territorio e in Rete per far pulsare ancora più forte i cuori delle persone che hanno fatto la scelta vegan e per far riflettere tutti sulla condizione animale, lo sfruttamento degli inermi, gli stili di vita e i modelli di società sani e non violenti. Per tutto questo ecco il festival che non obbliga a grandi spostamenti, né per esserne protagonisti né per parteciparvi, e che crea unione e forza anche con semplici atti.

Come quotidiano abbiamo deciso di aderire proponendo delle riflessioni culturali sul nostro stile di vita, sul benessere in senso più ampio del termine, quello che ci fa uscire da noi stessi per cercare di rendere migliore e più dignitosa la vita a tutti gli esseri viventi. Perché siamo legati allo stesso destino.

info: http://veganattack.it/

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment