CRONACHE DELL’URSE, LA LETTERA DI UN COMMISSARIO POLITICO

di GIUSEPPE D’ANDREA*

Qualcuno dice che esistono realtà parallele dove esistono percorsi alternativi della storia, ebbene non so come ieri sera per una strana congiuntura spazio temporale mi sono ritrovato in una di queste dimensioni dove un mio alter ego, Josiph D’Andreisevich un pezzo grosso (non come me) del PSDRE (Partito Socialdemocratico delle Repubbliche Europee) stava redigendo questo documento da pubblicare, sull’Intranet della URSE (Unione Repubbliche Socialiste Europee), non so come ho fatto a ritornare a casa nella nostra realtà ne se mai tornerò in URSE ma vi posso fare vedere cosa stava scrivendo l’altro me nell’universo parallelo.

Compagni,

colgo l’occasione di comunicarvi quanto già trasmesso, al tovarich Monti, una bozza di proposte che i nostri compagni dall’ ASF (Agenzia di Sanità Fiscale) dell’URSE (Unione Repubbliche Socialiste Europee) stanno stilando in vista dell’approvazione del capo del politburo Van Rompuy dopo il parere ultimo del segretario del PSDRE Barroso riguardante le misure per arrestare l’ennesima crisi capitalista che affligge la nostra neonata realtà di ritrovata coesione sociale dopo la soppressione delle proteste delle forze reazionarie;

– Assicurazione RC sulle persone fisiche; ogni essere vivente, pena la non accessibilità allo spazio pubblico, deve pagare un’assicurazione per la responsabilità civile (perchè potrebbe causare dei danni mentre va in giro).

– Tassa sulla Religione; si usa dire che chi crede è ricco di spirito, questo è un chiaro caso di capital gain, che non verrà risparmiato.

– Digitalizzazione delle offerte domenicali; per impedire il riciclaggio di denaro sporco.

– Tassa sui Rapporti Amicali;  “Chi trova un amico, trova un tesoro” questo richiama la normativa sui rinvenimenti.

– Imposta di bollo sui preservativi (DurexTax); per scoraggiare la promiscuità di questa corrotta società capitalista e impedire la nascita di altri futuri pensionati. (che lungimiranza).

– Imposta di bollo sul meteorismo umano; per impedire il Global-warming, bisogna che ogni essere umano che emette CO2 che non sia catalitico paghi.

– Accisa sui legumi e sui vegetali cruciferi; come sopra.

– Licenza di procreazione; chiunque volesse filiare in virtù dei possibili danni che i procreati potrebbero causare (metti caso che ti nasce un figlio che affonda una nave o che fa il terrorista) dovrebbe avere regolare licenza di procreazione rilasciata dall’ASP locale corredata da fideiussione assicurativa per € 500.000.

– Obbligo della certificazione sanitaria per gli ortaggi, le conserve e gli animali da coltivazione autonoma; a difesa del consumatore ogni prodotto deve essere testato e validato dai NAS.

Queste misure garantiranno un Europa più libera e giusta, contro lo sfruttamento del capitale e a favore dei lavoratori. Vi prego dunque di prendere atto e di accettare con sincero gaudio quanto stabilito e di adoperarvi sicchè i capitalisti evasori vengano scoperti e giustamente puniti dalla giustizia del popolo, questa attività con costituisce delazione ma obbligo di ogni cittadino dell’URSE amante della pace.

Con fiducia nella rivoluzione socialista.

Josiph D’Andreisevich – Commisario Politico PSDRE sezione Italia.

*thextremista.blogspot.it

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. Andrea says:

    Purtroppo non è fantasia, è la fine della strada lungo la quale stiamo correndo…

Leave a Comment