Unione Padana: “Territorio piacentino preso in giro dagli amministratori”

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

“Prendo atto – dichiara Varani consigliere provinciale di Unione Padana- a seguito delle dichiarazioni del presidente della Provincia di Piacenza e coordinatore del Consiglio locale di Atersir (Agenzia territoriale dell’Emilia Romagna per i servizi idrici e i rifiuti) Massimo Trespidi, delle affermazioni del presidente Trespidi, anche se le reputo molto tardive. Molti sindaci adesso si lamentano, protestano o cercano di organizzarsi per creare un nuovo soggetto istituzionale che possa prendere il posto di Iren, ma il sottoscritto è da anni che denuncia la poca trasparenza di Enia divenuta poi Iren. Ho denunciato pubblicamente ed in più occasioni l’atteggiamento poco trasparente della multiutility, chiedendo in consiglio provinciale che il presidente Trespidi, si facesse consegnare il bilancio disgregato, unico documento che permetterebbe di vedere in modo corretto i conti di Iren e trarre delle serie conclusioni, ma questo non è mai stato fatto, perché? Ci si sveglia sempre quando è tardi e i buoi sono scappati?  Inoltre, quando partecipavo alle riunioni di ATO, rappresentando il comune di San Giorgio, ho sempre lamentato il fatto che le bollette dei rifiuti sono sempre più care a fronte di un aumento della raccolta differenziata, il che è un controsenso madornale, ma anche in quelle occasioni, il presidente Trespidi, che era presente, non mi ha mai supportato, come non lo hanno mai fatto gli altri sindaci. Evidentemente uno o più sindaci, erano o sono più interessati a indicare ad Iren quali sono le persone gradite, o le imprese amiche da far lavorare, piuttosto che pretendere che vengano fatte pagare ai cittadini bollette eque e ridotte.

Un altro problema che ho messo tante volte all’attenzione del consiglio Provinciale e dell’ATO, è che non viene eseguito nessuno controlla quando Enia pesa i rifiuti, ovvero, a pesarli è solamente Enia, che poi alla fine dell’anno presenta il conto. Chi ci dice che le pesature sono giuste? Come se non avessimo la possibilità di osservare la pesa mentre il salumiere pesa il salume o il pane, con la differenza che il conto ad esempio del solo comune di San Giorgio è ben oltre i 650.000 seicentocinquantamila Euro!
Con la presente intendo chiedere ancora una volta (tanto per cominciare) che mi venga consegnata o che venga resa pubblica una copia dei bilanci disgregati di Enia ed Iren Piacenza, degli ultimi 5 anni, che venga immediatamente attivato un sistema per cui non sia la stessa Iren a pesare i rifiuti che producono i comuni ma che venga avviato un sistema serio ed efficace di controllo.

Ringrazio il presidente Trespidi per la sua presa di posizione, ma se non farà nulla al fine di ottenere al più presto questi risultati, la prossima lettera potrà scriverla solo a se stesso. Presto protocollerò un’interrogazione al fine di fare chiarezza su di un tema troppo nebuloso.

Enzo Varani – Consigliere Provinciale Unione Padana Piacenza

Direttivo Provinciale – Unione Padana Piacenza

ALLEGATO FILE AUDIO: varani risponde a trespidi su Enia

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment