Unione Padana: “A Piacenza la Lega lascia i voti a Grillo”

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Unione padana Piacenza, prende posizione riguardo i primi risultati elettorali emersi dallo scrutinio delle schede. Dopo Prendiamo atto che i piacentini hanno capito benissimo, cosa è in realtà la Lega di Piacenza, e si sono comportati di conseguenza, non andando a votare e prediligendo movimenti come “Fare per fermare il declino”, o il “Movimento 5 stelle”.

“Unione Padana, canta vittoria nell’osservare i risultati elettorali, -dichiara Enzo Varani consigliere provinciale di San Giorgio- in questi pochi mesi Unione Padana ha lavorato tanto, ma grazie al suo lavoro i Picentini hanno capito che coloro che tifano per i sani principi dei nostri vecchi, per il quale una stretta di mano, valeva più di qualsiasi firma, non potevano votare ancora la Lega Nord. Abbiamo fatto emergere come proprio i leghisti in provincia fossero quelli che approfittassero più di tutti gli altri dei rimborsi spese, in modo davvero brutale ed immorale, abbiamo mostrato a tutti, come a parole la lega fosse contraria al favorire i profughi, per poi in consiglio provinciale votare contro alla nostra proposta di espellerli immediatamente, – continua Varani- anche a San Giorgio, la Lega passa da 825 voti nel 2009 quando il candidato era il sottoscritto, a 166 di oggi, neanche un quinto dei voti! Questo è successo anche perché la lega ha preferito appoggiare un sindaco che ormai da troppo tempo non è più gradito alla gente ed ancor meno ai leghisti a discapito di coloro che si sono sempre resi disponibili e che hanno lavorato concretamente per il paese distinguendosi per impegno ed onestà. Finalmente – conclude Varani- adesso che la Lega è sparita, potremo parlare seriamente di indipendenza e contrastare l’immigrazione in modo corretto, senza che l’esponente leghista di turno si venda in cambio di una poltrona da 4 soldi o della vendita di poche salamelle”.

Interviene anche Luca Podestà, segretario di Unione Padana di Caorso e membro del direttivo provinciale: “La Segreteria piacentina della Lega parlando di “tenuta” locale del partito e di “crollo contenuto” come ha dichiarato Pisani ai media locali, merita sicuramente il 1′ premio alla prossima competizione EUROPEA di arrampicata sugli specchi… passare nel giro di 4 anni da un 18% ad un 3,5% e definire questo risultato “una tenuta” e’ una barzelletta da 1′ premio alla trasmissione “La sai l’ultima”.

Anche il segretario provinciale di Unione Padana, prende posizione e dichiara: “Il risultato della lega, soprattutto nel piacentino rispecchia pienamente il valore stesso del partito, anzi, in realtà penso che valga ancora meno meno. Non li hanno votati neanche i parenti. Forse adesso abbasseranno le ali. Spero che questa batosta gli insegni qualcosa e che diminuiscano le richieste di rimborsi in provincia. Ottimo il risultato del movimento 5 stelle, con il quale voglio complimentarmi per  campagna elettorale, speriamo che i Grillini non ci deludano come invece ha fatto la lega.

Interviene con delle dichiarazioni molto secche anche Cristina Busca, consigliere comunale di San Giorgio, segretaria di UP sezione di Piacenza e membro del direttivo provinciale: “Un risultato scontato, e non mi sorprende affatto che i consensi popolari nei confronti della Lega, siano calati così vertiginosamente, in quanto, in questi anni di governo, la Lega si è prevalentemente occupata di non mantenere le promesse fatte. In effetti, sono rimasta più sorpresa dalla delusione che ho colto sui volti degli esponenti della lega di piacenza, e mi sono chiesta se effettivamente in tutto questo periodo non si siano resi conto che ci hanno preso in giro. A tal proposito posso proprio asserire  che, sul territorio quando la sezione Lega di San Giorgio P.no aveva chiesto un aiuto a tali esponenti di Piacenza, aveva ottenuto il nulla…infatti anche a livello comunale  posso dire che la matematica non è un’opinione ed esprime completamente il pensiero dei cittadini sangiorgini. Farà riflettere? Mah, di tempo ora ne hanno…”, conclude Cristina Busca.

Direttrivo provinciale

Unione Padana Piacenza

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

10 Comments

  1. Francesco Mario says:

    La Lega ha perso un sacco di voti.. Su questo non ci piove.
    Resta il fatto che Fare per fermare il declino, che chissà perché ha le simpatie dell’Unione padana, conta ancora meno.
    In compenso l’Unione padana conta meno di nulla. E anche questo è un dato di fatto. Poi ciascuno si consola come può con le disgrazie altrui.

    • gianluca says:

      Vero questo processo di autoconsolazione, ma in prospettiva non serve a nulla. Serve solo a bloccare ogni tentativo di sviluppo positivo verso qualcosa, dovremmo rifletterci

  2. marco bandera says:

    I nostri detrattori hanno ragione. Dobbiamo smetterla con questa paranoia della Lega Nord. Noi siamo Unione Padana.
    Proponiamo soluzioni, un programma realmente indipendentista, organizziamoci seriamente sul territorio. Offriamo alla gente padana delle risposte ai loro problemi. Io non sono un ex leghista. Io sono un Padano entrato in Unione Padana perché lo trovo un Partito che non si è romanizzato (e spero non lo faccia mai) come ha fatto la Lega. Ma a me non interessa demolire un partito avversario; mi interessa piuttosto costruire mattoncino su mattoncino un partito che possa portare la voce indipendentista tra la nostra gente.
    Grazie

  3. roberto says:

    sicuramente la lega ha raccolto quello che si è ampiamente meritata
    ma per il resto di cosa stiamo parlando, unione padana non è nemmeno riuscita a presentare una lista a piacenza, ha raccolto al senato 7324 voti in tutta la lombardia.
    Fare qualche valuazione su questi numeri prima di guardare ai disastri degli altri, sia molto utile per non coprirsi di ridicolo.
    comunque aspettiamo fiduciosi le moltitudini di lombardi raccolte da Unione Padana per chiedere un referendum sull’indipendenza.

  4. Rinaldo C. says:

    Carissimi commentatori lega nord siete e rimarrete sempre dei militonti, avete un problema grande non ragionate con il proprio cervello ma accettae tutto quanto vi propinano che sia giusto o sbagliato. Siete come quelli di sinistra, presuntuosi e la presuntuosità non aiuta a capire che la lega nord ha tradito e continuia a tradire i suoi militanti. Molte volte è meglio perdere di poco che subire una grande sconfitta e purtroppo è avvenuta ma la colpa è in primis della famiglia bossi e i suoi accoliti, ed è proseguita con maroni che è stato consigliato male daisuoi barbari sognanti, che ora non sono più sognanti ma barbari sperduti. Ora militnti lega nord dovete scendere dallo scranno della presuntuosità e capire che
    unendovi con tutti gli altri movimenti indipendentisti si può ritornare alla ribalta alle prossime elzioni Europee e conquistare il proprio territorio, roma a noi padani è scomoda perchè siamo persone semplici, oneste e non amiamo gli intrallazzi dei salotti romani.
    Svegliatevi che non è mai troppo tardi.

    Rinaldo Cometti

    • berg says:

      I primi a dover scendere dallo scranno della supponenza e della presuntuosità sei voi.
      Fate parte di movimentini ridicoli, la maggior parte dei quali può tranquillamente celebrare il proprio congresso su una panchina del parco, altri addirittura in una cabina telefonica (se ne esistono ancora), altri ancora un po’ più fortunati all’osteria.
      Avete un numero irrisorio di voti, al mio paese casapounditalia ha preso 7 voti in meno di unione padana…il che è tutto dire!!!
      Eppure avete la pretesa di dettare le vostre condizioni al socio più forte. E’ come se io piccolo azionista dello Juventus F.C., con una quota infinitesimale di azioni, magari assieme ad altri miei pari, con una quota molto minoritaria di azioni pretendessimo di scegliere il presidente del club, tutto il c.d.a., condizionare la politica societaria, la campagna acquisti e magari anche decidere chi scende in campo la domenica, la tattica e lo schema di gioco di gioco, e già che ci siamo pure i metodi di allenamento!
      Voi siete esattamente questo.

  5. berg says:

    Come dite voi i voti che furono della Lega Nord sono andati ai grillini (cosa tutta da verificare), questo significa che il vostro ridicolo partitino non ha portato via nessun voto ai vostri nemici di sempre.
    Tutto questo è comprensibile, essendo voi un’accozzaglia di sfigati rancorosi, tutti ex leghisti trombati, nessuno con un po’ di sale in zucca può darvi il voto.
    Non sapete fare politica, zero di zero, sapete solo insultare la Lega, ma di vostro neanche l’ombra.
    Fate una cosa intelligente, scioglietevi e sparite…tanto siete inutili.

    • Rodolfo Piva says:

      Caro amico
      Unione Padana è un piccolo movimento che ha il pieno diritto di fare sentire la sua voce (con i mezzi disponibili) e proporre le sue idee indipendentiste ed allo stesso tempo mantenere viva e trasmetterla, a chi ha voglia di conoscerla, la visione politica del prof. Gianfranco Miglio. Tutto qui.
      Per quanto concerne la sua affermazione che il movimento è costituito da un’accozaglia di sfigati ecc. ecc., questa rimane una sua affermazione personale che contraddistingue una persona maleducata e robustamente ignorante. Egr. sig. Berg, che non ha neppure il coraggio di usare il suo nome e cognome, invece di perdere il tempo a scrivere sciocchezze, dedichi il tempo allo studio che ne trarrà giovamento.
      Aspettiamo che lei esca dall’anonimato per insegnarci a fare politica. Cordiali saluti

  6. pavarutti says:

    E cosa ci dicono dei voti di unione padana invece? ahahah

  7. Luporobico says:

    Ma fate politica per qualcosa o contro la lega?

Leave a Comment