IDEA: LA LOMBARDIA INDIPENDENTE COPI LA SVIZZERA

di RODOLFO PIVA

Verrà un giorno in cuila Lombardiasarà indipendente e Stato Sovrano ma  durante il percorso che porterà a questo importante risultato sarà altrettanto importante pensare a quale potrebbe essere l’assetto organizzativo ed istituzionale della Lombardia.

Senza inventarsi cose nuove, secondo il pensiero di Unione Padana, potrebbe essere preso in considerazione un modello che abbiamo vicino a noi, la Confederazione Elvetica che da alcune centinaia d’anni funziona in modo egregio consentendo a popolazioni con lingue diverse ed usi e costumi non propriamente coincidenti di vivere in pieno accordo.

La Lombardiaè strutturata, attualmente, in 12 Province che, invece di essere abolite, potrebbero costituire 12 Cantoni. Esaminando la tabella comparativa: Lombardia-Svizzera, si possono osservare cose interessanti in termini di superficie e di popolazione dei 26 Cantoni Svizzeri. Da ciò consegue che l’assetto finale delle Province/Cantoni Lombardi potrebbe essere oggetto di revisione magari creando nuovi Cantoni se ciò portasse una migliore efficienza della federazione cantonale Lombarda. Credo quindi che ci sia un ampio spazio per la creatività positiva mentre, per quanto attienela Costituzionechela LombardiaStatoSovrano (federale) dovrà darsi, anche in questo caso forse non saranno necessari inventori: è sufficiente, in totale umiltà, studiare a fondola CostituzioneSvizzerae,opportunamente adattata, applicarla allo stato federale lombardo. Credo che quanto detto troverebbe pienamente d’accordo il grande ed indimenticabile Prof. Gianfranco Miglio.

LOMBARDIA

SVIZZERA

Popolazione : 9.917.714 Popolazione : 7.780.000
Superficie: 23.863 Km2 Superficie: 41.000 Km2

Province

Cantoni

Province

Km2

Popolazione

Cantoni

Km2

Popolazione

Bergamo

2.723

1.098.740

Zurigo

1.729

1.373.100

Brescia

4.784

1.256.025

Berna

5.950

979.800

Como

1.288

594.988

Lucerna

1.500

337.600

Cremona

1.771

363.606

Uri

1.077

35.400

Lecco

816

340.167

Svitto

908

146.700

Lodi

782

227.655

Obvaldo

491

35.600

Mantova

2.339

415.442

Nidvaldo

276

41.000

Milano

1579

3.156.694

Glarona

685

38.600

Monza e della Brianza

405

849.636

Zugo

236

113.100

Pavia

2.965

548.307

Friburgo

1.671

278.500

Sondrio

3.212

183.169

Soletta

791

255.300

Varese

1.199

883.285

Basilea città

37

185.000

Basilea Campagna

518

274.400

Sciaffusa

298

76.400

Appenzello esterno

343

53.000

Appenzello interno

173

15.700

San Gallo

2.026

478.900

Grigioni

7.105

192.600

Argovia

1.404

611.500

Turgovia

991

248.400

Ticino

2.812

333.800

Vaud

3.212

713.300

Vallese

5.225

312.700

Neuchatel

803

172.100

Ginevra

282

457.700

Giura

839

70.000

 

.

 

 

.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

3 Comments

  1. Maurizio says:

    Perché non si chiede d’inserire negli statuti Comunali la possibilità di effettuare Referendum senza quorum, d’iniziativa e di revisione, come si è fatto nel comune di Sassello (SV) ?
    Questo riporterebbe la sovranità nelle mani dei cittadini a livello locale e sfruttando una legge relativa alle autonomie locali,esattamente la 267 del 18 agosto 2000 art. 8 e art. 70,darebbe un immediato controllo su ciò che fanno gli amministratori,mettendo nelle condizioni i cittadini di cambiare o proporre in modo più gradito ciò che non è ben accetto dai cittadini del paese .Senza contare che sarebbe un vero inizio di Democrazia Diretta di tipo elvetico,sul quale mi sembra,Unione Padana, sia in accordo?

  2. Franco says:

    E’ una “vecchia” idea che il sottoscritto aveva “lanciato” più di 11 anni fa,unitamente al raggiungimento di un vero “ordinamento federale” sul modello svizzero.Come diceva il grande prof. MIGLIO,ai lombardi manca il”coraggio” e la determinazione per realizzare questo progetto,pensano troppo a lavorare e troppo poco a controllare chi gestisce i frutti del LORO lavoro.Questa potrebbe essere la volta buona,prima di morire soffocati dallo strapotere di roma. Occorre coraggio e coerenza,soprattutto bisogna pensare e agire in maniera completamente diversa da come si è fatto fino ad ora,accontentandosi di nutrirsi con le briciole dei pasti altrui,coscienti che ciascuno DEVE godere dei frutti del proprio lavoro e non DEVE essere sfruttato e schiavizzato in nessun modo!

  3. mr1981 says:

    Da nativo lombardo trovo l’idea affascinante, da svizzero adottivo sono un po’ scettico. La Confederazione Elvetica è una dimostrazione di federalismo per associazione, che viene proposto per unire una nazione ancora divisa. Le province italiane sono degli enti locali territoriali nati sì con propria rappresentanza elettiva e amministrazione autonoma, ma in poco tempo ci fu una tendenza accentratrice, che potrebbe portare le province della Lombardia, ammettendo che tutte ci stanno perché per alcune ho i miei dubbi, solo verso un federalismo per decentramento; questa forma ha storicamente meno successo. Non per questo non bisogna approfondire il tema, dato che qualsiasi altra soluzione è sempre meglio che stare in un’Italia unita, con la pesante burocrazia romana e con le risorse distribuite in modo irrazionale.

Leave a Comment