Turchia: nessuna tolleranza per autogoverno Curdo in Siria

di REDAZIONE

La Turchia oggi ha ammonito che non accetterà una dichiarazione di autogoverno provvisorio da parte dei curdi nella vicina Siria. In un messaggio trasmesso per via televisiva, l’avvertimento è arrivato dal presidente turco Abdullah Gul.

“Non possiamo permettere il fatto compiuto, non c’è modo di accettare una cosa del genere in Siria”, ha affermato il capo dello stato turco. “Non possiamo permettere – ha continuato – che la Siria, la quale sta affrontando il caos, si disintegri”.

Per tre decenni la Turchia è impegnata in un conflitto sul suo territorio con i curdi. Il timore di Ankara è che ai suoi confini si crei uno stato curdo di fatto indipendente, simile a quello che già esiste nel vicino Iraq, e che questo faccia da base per le operazioni dei guerriglieri curdi anche in Turchia.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

3 Comments

  1. Pierpaolo says:

    Credo che Gul si stia accorgendo in ritardo del pasticcio in cui Erdogan e Davutoglu hanno cacciato la Turchia.

  2. Pedante says:

    http://www.timesofisrael.com/is-a-free-kurdistan-and-a-new-israeli-ally-upon-us/

    Non erano i meriti dei kurdi a garantire loro una no-fly-zone quando c’era ancora Saddam Hussein. Hanno un’utilità geopolitica per i poteri forti.

  3. Dan says:

    Gli stati devono ringraziare che i cosiddetti “guerrieri” hanno tanto cuore quanti pochi armamenti (per non parlare della scarsa capacità di autoprodurli) perchè se mai il caso volesse farli entrare in possesso di qualcosa di grosso e particolarmente pericoloso, lì imparerebbero a portare rispetto ai principi di autonomia altrui.

Reply to Dan Cancel Reply