Tsunami tour diventa un film: nelle sale il 10 aprile

di REDAZIONE

Ecco il trailer che racconta il dietro le quinte della campagna elettorale che ha cambiato il volto della politica italiana. Beppe Grillo come non l’avete mai visto in un inedito ‘road movie’ attraverso l’Italia. Tsunami Tour è questo il titolo del film/documentario, prodotto dalla Todos Contentos y yo tambien, che sarà nelle sale italiane solo e soltanto mercoledì 10 aprile.

“Qualunquista o Fustigatore? Demagogo o Rivoluzionario? Chi è veramente Beppe Grillo, il vincitore delle elezioni politiche più incerte della storia repubblicana? E cos’è il Movimento 5 stelle? Un semplice movimento di protesta? O una vera e propria rivoluzione culturale?

Prodotto dalla Todos Contentos y yo tambien, “Tsunami Tour” racconta con una prospettiva inedita ed immagini esclusive il viaggio “on the road” al seguito del tour del comico genovese: 40 giorni, 77 piazze, da nord a sud della penisola, un lungo itinerario attraverso un paese in crisi di identità, disincantato e deluso dalla politica tradizionale e dai partiti. Un instant-movie inedito che parla attraverso i palchi dei comizi di Beppe Grillo, che si racconta in prima persona nel corso di un’intervista inedita arricchita dalle opinioni di cittadini, analisti e firme del giornalismo italiano ed internazionale. Un entusiasmante racconto dietro le quinte della campagna elettorale che ha cambiato per sempre il volto della politica italiana. Luci ed ombre, proposte e contraddizioni, emozioni e sentimenti del Movimento che è diventato la prima forza politica nazionale e che ha portato in Parlamento 163 tra deputati e senatori finora sconosciuti: un esercito di impiegati, casalinghe, studenti e pensionati decisi a “mandare a casa” la vecchia classe dirigente. “Tsunami tour” è il primo documentario sulla campagna elettorale 2.0 del Movimento 5 stelle e di Beppe Grillo, il comico che ha rivoluzionato la politica.”

IL TRAILER

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. Dan says:

    Prima di mettere su l’istituto luce, forse dovrebbe fare la rivoluzione

Leave a Comment