Trump prepara la rivoluzione fiscale: così milioni di posti di lavoro. Il Nord impari

image2di ANGELO VALENTINO – Non occorre inventarsi niente, basta copiare. Prendiamo esempio dal presidente Trump. Cosa dice? Semplificare il piu’ possibile il codice fiscale e tagliare sensibilmente le tasse a favore della middle class, delle famiglie e delle imprese per creare ulteriore lavoro in Usa e far rientrare 4 mila miliardi di dollari parcheggiati all’estero: questo in sintesi l’intervento con cui Donald Trump ha aperto l’incontro con i maggiorenti del partito repubblicano e i suoi consiglieri economici per discutere la riforma del fisco, una delle sue promesse elettorali affidate ora al Congresso.

Non sono passati anni. Trump ha parlato di una riforma che produrra’ “milioni di nuovi posti di lavoro”, ha assicurato il presidente, vantandosi di aver gia’ creato dal suo insediamento 1,2 milioni di posti nel settore privato “e molti di piu’ se si parte da quando sono stato eletto, inclusi 125 mila posti nel manifatturiero”. “Ma – ha ammonito – non possiamo essere un magnete occupazionale nel mondo se continuiamo a tassare le nostre imprese con una percentuale del 60% piu’ alta di quelle di altri Paesi. Paghiamo le tasse piu’ alte di qualsiasi paese al mondo sul business”.

Qualcuno sa leggere e copiare, dalle nostre parti?

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Leave a Comment