TRIBUNALI LOMBARDI: “NO AL TAGLIO SEDI DECENTRATE”

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Il Consiglio regionale ha approvato oggi una mozione condivisa relativa ai Tribunali di Legnano, Rho e Cassano d’Adda. Nel merito è intervenuto il Presidente della Commissione Bilancio di Regione Lombardia e firmatario, Fabrizio Cecchetti.

“Con l’approvazione unanime di questa mozione condivisa – commenta Cecchetti – anche Regione Lombardia si è schierata con sindaci, professionisti, lavoratori e cittadini che da mesi si stanno battendo per impedire la chiusura dei tribunali di Legnano, Rho e Cassano d’Adda.

La decisione di trasferire tutti i processi penali e gran parte di quelli civili dalle sezioni distaccate alla sede centrale di Milano ha già ottenuto il diniego del Tar della Lombardia e del Consiglio di Stato e l’opinione pressoché unanime, da parte di tutti gli attori in campo, è di ritenere sbagliata e controproducente questa scelta. Le sedi distaccate di Legnano, Rho e Cassano d’Adda sono una ricchezza per il territorio e offrono servizi a circa 750.000 persone, numeri che da soli basterebbero a giustificare l’istituzione di un Tribunale ordinario a se stante e indipendente da Milano. Inoltre vanno considerate le conseguenze che l’accentramento giudiziario comporterebbe, in primis un rallentamento generale di tutti i processi in corso.

Per queste ragioni, con la mozione approvata nella seduta odierna, si impegna la Giunta a farsi parte attiva presso il Parlamento, il Governo e il Consiglio Superiore della Magistratura perché vengano mantenute le sezioni distaccate di Legnano, Rho e Cassano d’Adda che – conclude Cecchetti – rappresentano certamente un valore aggiunto importante per il territorio e non un costo inutile.”

 

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment