Tremonti capolista al Senato per Lega-3L in Piemonte e Liguria

di REDAZIONE

Giulio Tremonti, ex ministro dell’Economia del governo Berlusconi, e’ il capolista al Senato nel Lazio per la Lega. Lo si apprende dai rappresentanti della lista che hanno depositato il loro elenco alla Corte di appello.  Secondo quanto si apprende dai rappresentanti leghisti che hanno depositato le liste, Tremonti sara’ capolista al Senato per ‘Lega-3L’ anche in Piemonte, Liguria, Toscana, Lazio in altre regioni del centrosud. Calderoli sara’ capolista al Senato in Lombardia e Massimo Bitonci in Veneto. Alla Camera non correra’ Roberto Maroni. I capilista saranno Matteo Salvini, Giancarlo Giorgetti, Gianni Fava, Matteo Bragantini (Veneto 1), Marco Marcolin (Veneto 2). Oltre naturalmente a Umberto Bossi.

LEGA: ESPOSTO ALL’AGCOM CONTRO IL TG DE LA7

“Non ho alcun dubbio sul fatto che anche la direzione del tg La7 abbia piena consapevolezza che siamo in piena campagna elettorale e quindi con il regime della par condicio. Eppure, incredibilmente, il telegiornale condotto da Mentana continua a ignorarci. Nelle ultime tre edizioni non c’è nessun riferimento alla Lega Nord, nemmeno una parola sui nostri programmi elettorali e le nostre iniziative”. Lo dichiara Davide Caparini, responsabile della comunicazione per la Lega Nord. “Un trattamento inaccettabile – prosegue – che ci costringe, nostro malgrado, a presentare senza indugi un esposto all’Agcom per il ripristino immediato della nostra presenza. Non solo c’è una violazione delle norme in vigore ma anche un’indecente parzialità nel dare le notizie che è sempre più insopportabile”.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

11 Comments

  1. Barali says:

    Caparini segretario!

  2. renzo says:

    Certo che Maroni non si merita uno bravo come Caparini. Per lui è un regalo davvero. averlo al suo fianco.

  3. breno says:

    Caparini è l’unico che ha le balle in Lega! E poi è credibile, pulito, sveglio, non ha scheletri nell’armadio, non ha vizi. Non capisco perchè non abbia fatto più carriera, è sempre stato un po sacrificato a mio modesto avviso!

  4. ludovica says:

    Le prime crepe nell’esercito maroniano…i primi distinguo, prodromi del crack finale…fratelli….lo spettacolo è solo all’inizio. Onore a chi è rimasto fedele alla vecchia linea! Nuove mete e nuovi capi ci attendono! Le donne vendicatrici voteranno Ingroia, i maschi vendicatori scriveranno Umberto, così voto visibile.

  5. ruberti says:

    Maroni è un uomo serio si è candidato senza paracadute, invece Salvini come anche Albertini lo ha….come mai come mai?

  6. Albert Nextein says:

    Questo è un professionista affermato.
    Arrivato, ricco.
    Ha già una certa età.
    Possibile che non abbia di meglio da fare per passarsi il tempo che pensare alla politica?

    Questi personaggi devono avere una qualche forma di psicopatia che li spinge a volersi occupare dei fattacci della gente comune, col risultato di creare difficoltà,confusione, disastri e debiti di ogni genere.

    E’ una tipologia umana impastata di nequizie varie.

    Talora penso che al governo dovrebbero esser chiamati per estrazione i componenti del popolo.
    In parlamento , idem.
    Per estrazione, ogni quattro anni.
    Senza controlli preventivi.
    Nessun voto, solo estrazione.
    Come fanno nei film americani per le giurie dei processi.

  7. luna says:

    uN ALTRO PINOCCHIO CHE INSIEME AL CAVALIERE CI HA ACCOLLATO EQUITALIA(GOVERNO BERLUSCONI), IMU (ANTICIPATO DI UN ANNO DAL GOVERNO MONTI MA CREATO SEMPRE DAL GOVERNO BERLUSCONI, E REDDIDOMETRO CREATO SEMPRE DAL GOVERNO BERLUSCONI.
    i PINOCCHI NANO DI ARCOE E TREMONTI SONO I CREATORI DI QUESTI TRE CAPOLAVORI.
    PER IL RESTO GOVERNO CHE HA VOTATO LEGGI PERSONALI SCANDALI, RUBERIE E NESSUNA RIFORMA SERIA PER IL LAVORO DEI GIOVANI E PER LE IMPRESE

  8. Giacomo says:

    Il contributo di Tremonti alla nascita di Equitalia.

    La riforma della riscossione è avvenuta con l’entrata in vigore dell’art. 3 del decreto legge n. 203 del 30 settembre 2005 deliberato dal Governo Berlusconi III, convertito con modificazioni nella legge n. 248 del 2 dicembre 2005.

    Tremonti fu ministro dell’Economia e delle Finanze dal 22/09/05 all’ 08/05/06

    Fino al 30 settembre 2006 la riscossione era affidata in concessione a privati (prevalentemente banche), in numero di circa 40. Con il dl n. 223 del 4 luglio 2006 il governo Prodi autorizza Riscossione S.p.A. ad utilizzare i dati in possesso dell’Agenzia delle entrate. Con la costituzione di Riscossione S.p.A., che nel 2007 ha cambiato nome in Equitalia S.p.A., il servizio nazionale della riscossione dei tributi è tornato in mano pubblica.

    Fonte: Wikipedia italiana

  9. Esarca says:

    Amici la traversata è quasi finita e all’approdo ci aspetta Il grande M. L’unico che ha avuto onore e dignità. Fratelli abbiamo lottato e adesso il nostro compito è praticamente concluso. La resa dei conti è vicina e sul nostro sacro Prato vedremo l’ala del nuovo giorno. Abbattiamo gli usurpatori nell’urna. Fratelli la notte sta per finire!!

  10. Ferruccio says:

    GIULIO TREMONTI…..

    Ex Socialista

    Ex Patto Segni

    Ex Forza Italia

    Ex P.D.L.

    Ora Legaiolo

    Grande rinnovamento in casa Lega 2.0…………………….

Leave a Comment