Tosi: Lega e Pdl divisi dopo il voto. Maroni: non sono d’accordo

di GIANMARCO LUCCHI

Cominciano già le divisioni nel fronte maroniano oppure è solo un gioco delle parti per ingannare qualche allocco? La domanda è legittima assistendo alle recenti dichiarazioni di Fabio Tosi e alla replica di Roberto Maroni. Tema: l’alleanza con il Pdl e Berlusconi.

Dopo le elezioni le strade di Pdl e Lega Nord si divideranno nuovamente. Cosi’ il sindaco di Verona e segretario nazionale della Lega in Veneto, Flavio Tosi, traccia lo scenario per il dopo elezioni in un’intervista alla ‘Stampa’. “E’ chiaro che passate le elezioni ognuno va per la sua strada. E’ un anno che siamo gia’ fortemente divisi. E non su questioni di forma, ma di sostanza”, ha attaccato. Per Tosi, uno degli esponenti del Carroccio piu’ in vista, quella con la Lega, per il Popolo della Liberta’, e’ stata un’alleanza “molto svantaggiosa”, ma anche l’unica strada “per vincere in Lombardia in Veneto”, che comunque e’ ancora “in bilico”, con una vittoria del centrodestra che “non e’ scontata”.

“Per Berlusconi non dev’essere stato facile far digerire ai suoi il rinnovo dell’alleanza”, ha aggiunto, citando il prezzo pagato, ovvero la rinuncia a fare il premier e quella alla presidenza della Lombardia, ma, ammette, anche i militanti leghisti “non l’hanno presa bene”. Dopo le elezioni, dunque, “salvo l’ipotesi, francamente improbabile, che si vinca, non vedo perche’ la Lega debba continuare a camminare con chi, in quasi dieci anni di percorso comune, non ci ha portati da nessuna parte. Se guardiamo alle riforme, chiediamoci che cosa abbiamo portato a casa”.

”Quella di Flavio Tosi e’ una opinione che rispetto certamente, ma la decisione che ho preso e’ la decisione giusta”: cosi’ il segretario della Lega Roberto Maroni ha risposto ai giornalisti che gli chiedevano un commento sull’intervista del sindaco di Verona al La Stampa, nella quale prevede una separazione dei destini tra carroccio e Pdl subito dopo le elezioni. ”Flavio Tosi e’ il sindaco di Verona, non commento i commenti degli altri – ha detto Maroni a Monza -, io ho fatto un accordo con il Pdl in base a un programma preciso”.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

5 Comments

  1. Marco says:

    Pazzesco, questo qui in piena campagna elettorale (in fase di rimonta sul centrosinistra) va in giro a dire che tanto, avendo già perso in partenza, il patto elettorale fatto col potenziale alleato di governo non conta niente…con Maroni che invece dice di sperare in una vittoria per realizzare “subito” il miracolo del 75% delle tasse in Lombardia.

  2. drago says:

    CI GIOCANO A PALLA CON I PADANI.
    PRIMA FANNO UN INCIUCIO VOMITEVOLE E POI FINGONO DI NON ESSERE DELLA STESSA OPINIONE.E GLI STRONZI PADANI CHE GLI DANNO IL VOTO CI CREDONO A QUESTE SCENEGGIATE NAPOLETANE.
    SI DOVREBBERO CHIAMARE LEGA SUD QUESTI PINOCCHI QUAQUARAQUA…..

  3. Gino says:

    Maroni attacca su Monte Paschi del reato la Lega di banche se ne intende come Credieuronord!

  4. Yari p. says:

    Maroni Marudi il grande stratega arabo vi flotterà tutti con i consigli di Volpe Pasini e dei suoi Rolex!

  5. Viroli says:

    Tosi comanda e domina

Leave a Comment