Torna Cicciolina: porterò le prostitute in Parlamento. Tanto più casino di così!

di REDAZIONE

Cicciolina ci riprova. Memore della stagione a Montecitorio, la porno star si attrezza assieme al suo compagno, il ‘sexy avvocato’ Luca Di Carlo, per tornare in Parlamento, ma questa volta con un soggetto politico tagliato su misura, il DNA, acronimo di ‘democrazia, natura e amore’. Insomma, tutto un programma, che tra i suoi vari punti mira anche alla riapertura delle case chiuse e al riconoscimento della professione di prostituta. ”No. I radicali questa volta non c’entrano e non abbiamo intenzione di allearci con nessuno”, spiega Di Carlo all’Ansa conversando al telefono dal suo studio di via Cassia a Roma, da ieri (dopo la firma costitutiva davanti al notaio) sede del DNA. ”Non stiamo ne’ a sinistra, ne’ a destra, ne’ al centro – dice – siamo al di sopra. E la poltrona della presidenza la dividiamo in due. Cosi’ come siamo entrambi candidati alla premiership”.

Nel parlare della nuova creatura Di Carlo suona un po’ naive e un po’ istrione. ”L’idea del DNA e’ un’esigenza sociale: quando la gente ferma Ilona per strada capita spesso, che oltre agli autografi le chiedano soldi per comprare cibo, o aiuto nella ricerca di un lavoro. E lo stesso accade anche su Facebook. Cosi’ nasce l’idea di un impegno per le fasce piu’ umili. Vogliamo che in Parlamento arrivino i mestieri del popolo. Insegnanti, fabbri, idraulici, agricoltori, e perche’ no, anche le prostitute, dato che esercitano una professione”. E visto l’andazzo della politica, non ci sarebbe nemmeno da scandalizzarsi…

I partiti tradizionali, il sexy avvocato, li definisce ”senescenti, incapaci di portare benefici al popolo, in guerra solo per difendere i propri interessi”. Beppe Grillo invece ”e’ un grande artista che si affaccia alla politica”, ma Ilona e’ piu’ ”polivalente, perche’ e’ un’artista e una politica consolidata”. Berlusconi? ”Simpatico ed elegante”. Bersani e Renzi? ”no comment”. La conferenza stampa di presentazione del DNA e’ prevista per ottobre, ma gia’ sul sito ”cicciolinaonline.it” vi e’ una traccia. ”Abbiamo fatto un esperimento con le amministrative di Monza. Quando si e’ sparsa la voce della nostra candidatura – racconta – i sondaggi ci hanno dato al 4%. Poi abbiamo rinunciato. Il nostro obiettivo sono le politiche”. E dalle prossime settimane inizieranno il loro tour attraverso l’Italia, per stare tra la gente. E quindi: attenti a quei due.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

One Comment

  1. Dan says:

    “democrazia, natura e amore”

    Insomma chiu pilu pi tutti in una spiaggia naturista ?

Leave a Comment