TicinoNews, casellario giudiziario: “Noi frontalieri stiamo con Gobbi”

I lavoratori frontalieri arrivano in soccorso di Norman Gobbi. Forse a sorpresa, proprio loro, toccati dal provvedimento del ministro leghista – che prevede la presentazione dell’estratto del casellario giudiziale – si dicono favorevoli alla misura.

Diversi lavoratori d’oltreconfine, di cui manterremo l’anonimato, ci hanno scritto recentemente per manifestare il loro sostegno alla proposta di Gobbi. “È una misura utile, se non hai nulla da nascondere perchè devi temere a presentare il casellario giudiziale?” ci scrivono dal Varesotto.

Dal Comasco invece tirano dritto “non capisco le polemiche create dalla sinistra, dato che al frontaliere viene fatta una semplice richiesta: presentare il casellario. Cosa che in Italia avviene in molte aziende private e nel pubblico impiego”.

Un altro lavoratore ci dice che la misura “non è discriminante, ma di buon senso. Se potessi firmare la petizione lo farei subito”.

E c’è anche chi scrive: “Noi frontalieri ci teniamo a comportarci bene in un paese che ci ospita. Il casellario è una tutela in più proprio per noi”.

Certo, sono solo alcuni commenti, fatto sta che oltreconfine sembrano essere più i politici che i lavoratori, a credere che la misura sia stata introdotta per fare una caccia alle streghe.

CF

(tratto da http://www.ticinonews.ch/ticino/246047/casellario-giudiziale-al-via-la-raccolta-firme)

 

 

Print Friendly

Recent Posts

Leave a Comment