Tetto di 294mila euro ai manager statali, ma già in 18 se ne impippano

di TONTOLO

Questo Paese è ogni giorno più incredibile. Leggete questa:

Sono gia’ diciotto i top manger delle amministrazioni pubbliche centrali che hanno superato il tetto di circa 294 mila euro, pari alla retribuzione del primo presidente della Corte di Cassazione, fissato da un recente Dpcm. A rendere noti i primi dati del monitoraggio su 80 amministrazioni, di cui solo 37 hanno risposto, e’ il ministro per la Pubblica amministrazione Filippo Patroni Griffi, che li ha presentati alle commissioni I e XI della Camera. “Finalmente cominciamo ad avere dati certi – ha commentato il ministro uscendo dalla riunione – c’e’ un buon grado di rispondenza alla normativa, aspettiamo di completarlo almeno per le amministrazioni centrali piu’ significative”. Dei 18 casi di “scostamento immediato” ci sono “sforamenti anche di 90-100 mila euro – ha detto il ministro – in alcuni casi dovuti anche al cumulo delle retribuzioni. A fine mese saremo in grado di dare i dati definitivi. Per i top manager pubblici non sono previste deroghe, e Patroni Griffi lo ha ricordato. “Allo stato il governo ha ritenuto di non esercitare la facolta’ di deroga”, ha precisato, il ministro segnalando pero’ che “alcuni deputati hanno riproposto il problema per particolari settori”, e Patroni Griffi ha detto che riferira’ questa richiesta in sede governativa. Il ministro ha intenzione inoltre di trasmettere i dati alla Corte dei Conti perche’ in sede di controllo possa a sua volta verificare se risultino diversi scostamenti”.

Traduciamo in parole nostre: nonostante un decreto del Presidente del Consiglio dei ministri abbia stabilito che i top manager della pubblica amministrazione non debbano avere retribuzioni massime oltre i 294 mila euro, si sta cercando di capire quante amministrazioni rispettino la regola e quante no. Così a meno della metà della verifica (perché ci sono Amministrazioni pubbliche che manco si degnano di rispondere) si scopre che almeno 18 top manager  hanno superato il tetto anche di 100 mila euro, cioè si portano a casa ben 400 mila euro l’anno di stipendio. Ma la Ragioneria che paga questi signori non può in alcun modo fermarsi quando il tetto viene raggiunto? e poi mi viene il sospetto che le Amministrazioni che non rispondono siano guidate proprio da quei manager che dovrebbero tagliarsi il lauto e non sempre meritato stipendio… Ma andate in mona…

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

7 Comments

  1. luigi bandiera says:

    Tontolo,
    me toca tirarte e rece… con rispetto ben se intende.

    Sastu parke’..??

    TE MANDI IN MONA STA XENTAJA..??

    A XE NA GODURIA NDARGHE..!!
    I MANDARISITU A GODAR ANKA..??

    Ghe o go dito anka a un presidente de no me rikordo che asso o comision. Robe comunai.

    Ghe fasso: presidente, el me sindaco el lo manda a saeudar sa…

    E’ ju’: ki xeo mo.

    e mi: el tisio.

    E ju’: ma kel vada in mona el to sindaco… e altre robete dite a un vecio amigo no…

    E mi: no kax, eo mandarissimo a godar sel mandasimo in mona..!!
    Meio ndar nialtri in mona e ju kel vada a REMONGO..!!

    Kapio caro Tontoeo..??

    A remengo i va mandai…

    Kanbiando disk, kome korea (no Korèa) a to AVAKAR..? (ava in venetho e ape in taliban)…

    Senpre KONPAGNO..??

    Saeudi dal soito mona de a kanpagna venetha che pero’ sogna ea libarta’ da i mone.

    Stame ben

  2. luigi bandiera says:

    Non risolveremo MAI e poi MAI il problema se non TAPPIAMO I BUCHI PIU’ GRANDI..!

    I buchi piccoli fanno perdere ma pochissimo e anche se saranno o sono tanti. Chiedete ad un sommergibilista..!

    Provate per credere.

    Prendete un barile o una botte abbastanza capienti, se volete potete farlo su una diga, magari quella del Vajont.

    Fate tanti buchini sulla parete e controllate quanto ci impiega a svuortarsi il bacino o il barile.

    Poi andate su quanche altra diga magari in Egitto, Assan mi sembra e se ho scritto giusto, poi prendete qualche altro barile o botte e fateci uno squarcio..!!
    Attenzione, il rapporto tra forellini e falla deve essere tale quale la paga del mona peones e la granpaga del furbetto da sempre esistito sdadale o similpelle. Sara’ uno a mille..?? Non so, fate voi.

    Se i forellini (le toghine non c’entrano se non sulle perdite) o buchini, da non confondere con bocchini, fanno perdere di piu’ della falla, allora e’ giusto abbassare i salari ai soliti noti: i MONE PEONES.

    Altrimenti, che dirvi: ignoranti..? Magari siete con tremila allori in testa..? NO E MAI… sapiens e basta.

    Cosi’, tanto per farvi lavorare (si fa per dire) un po’.

    Ripeto: la cassa dello stato, che purifica tutto o SBIANCA TUTTO quel che le entra, quindi non si distingue piu’ se sono dei mone del nodde o se sono (forse) dei furbini del sedde, o se sono delle koske, se si svuota rapidamente e’ per causa di chi..??

    DI CHI CONTINUA A VERSARE (i peones o i pantaloni) O DI CHI FA FINTA DI VERSARE, I FIGURATIVI (gli statali in generale)..?

    Ma il furbino kapo subito ha preso a scrivere:

    se riducete la paga agli sdadali si ridurra’ la spesa per gli acquisti..! Quindi..? Le fabbriche non producono piu’ perche’ non vendono.
    Il disk dei gioki finanziari e’ a parte. Sono dei veri professionisti del gioko d’azzardo.Con bari e non appresso… spesso questi si fanno pagare le loro perdite di gioko dai MONE PEONES..! Ma mi posso sbagliare…

    I PRIVATI SONO GIA’ CON LA PAGA MINIMA DI SOSTENTAMENTO.

    Visto che lo stato e’ KOMUNISTA vogliamo o no essere TUTTI KOMPAGNI..?? Oggi il governo e’ TUTTO KOMPAGNO. Lo avete notato si o no..??

    Magari, per tornare sul tema, KOMPAGNI DEI GERMANICI..?

    E sarebbe sempre lunga da distendere sta kax di tela o sudario o velo pietoso.

    Eppure tutti hanno il CALCOLATORE in casa che non e’ il vecchio pallottoliere.

    Si, ho capito, quasi tutti ci si fida di chi fa conti per noi e perche’ ha il pezzo… di carta attaccato al kulo, e perche’ da come parla ci incanta.

    Ricordiamoci che, oggi come ieri, i FATTORI (gli eletti e i loro collaboratori magari economi), appunto mi viene in testa i vecchi fattori dei conti e dei baroni che li lasciavano senza proprieta’, kol loro far di konto, NON CURANO I NOSTRI INTERESSI.

    I nostri interessi ce li DOBBIAMO CURARE NOI..!!!!!!!!!

    Un siciliano dalle nostre bande curera’ i nostri interessi secondo voi..??

    Se sara’ li’ a roma da sempre predona, quale interesse curera’..??

    Se sara’ eletto dalle nostre bande quale interesse curera’..?

    Ma ce ne sono da dire che dovrei star qua per almeno dieci anni a scriverle senza sosta..!!!

    Dai, su, canarini in KEBA, kantate ma come vuole il PADRONE se no vi tira il collo… altro che solo a LONDON: il matatore e’ quiiii… diceva la Carramba che non sorpresa della Carra’.

    Tirem inansi su…

  3. Dan says:

    Ci vogliono nomi e cognomi, poi sta alla gente scegliere se lasciare correre o attuare un po’ di vera legge del taglione

  4. michela verdi says:

    Proprio a questo serve lo “Stato sociale” che tutti sostengono: a mantenere un esercito di parassiti, mentre i senza casa crepano di freddo d’inverno a Milano, i poveri cristi negli ospedali meridionali pieni di topi e scarafaggi, ecc. ecc. …
    In un Paese serio questi scrocconi (e ladri) verrebbero licenziati e gli si farebbe restituire il maltolto… con gli interessi…

  5. Lorenzo says:

    Cari cittadini italiani, continuate a lamentarvi che non c’è lavoro, che non ci si arriva a fine mese, che manca tutto, ma continuate a dare il voto sempre ai stessi partiti, stesse culi che si siedono sulla poltrona.
    O cambiate, o almeno invece di darlo sempre a quelli, votate anche quello con 0,1 o 0,2%, almeno spariscono.
    Comunque W5Stelle

  6. Guest says:

    A me che fa girare le balle è che chi contravviene NON è minimamente toccato da penali, mentre tra la gente comune si è più che toccati, anzi sfondati!

    E’ per questo che bisogna mandarli TUTTI a casa!!! Costano troppo e valgono meno di mezza cicca!!!

    Il software per la politica c’era già anni or sono, ma è improvvisamente sparito dalla rete; qualcosa che potrebbe mandarli a casa tutti e far finire inciuci ed altro… caro Monti, se saltasse fuori e fosse applicato voi andreste tutti in galera! Ma forse ci andrete ugualmente grazie a qualcuno che sta raccogliendo firme contro il vostro malaffare

Leave a Comment