TENSIONI E BOMBA IN F1 IN VISTA DEL GP DI BAHRAIN

di REDAZIONE

Cresce la tensione in Bahrain alla vigilia del weekend del Gran Premio di F1 in programma domenica. Quattro meccanici della Force India sono stati coinvolti in uno scontro tra protestanti e forze dell’ordine mentre facevano ritorno dalla pista di Sakhir verso l’hotel di Manama. L’episodio è avvenuto ieri sera. La macchina è rimasta bloccata nel traffico e un ordigno, probabilmente una molotov, è esploso nelle vicinanze.

A quanto pare la macchina in cui viaggiavano gli uomini della Force India non era l’obiettivo dell’attacco e nessuno è rimasto ferito. Dopo l’episodio, però, un altro membro della scuderia ha chiesto di rientrare in patria. Zayed R Alzayani, presidente del circuito internazionale del Bahrain, ha cercato di rassicurare il circus: «Si è trattato di un incidente isolato e anche mia moglie vi è rimasta coinvolta», ha spiegato al magazine ‘Autosport’. «I protestanti non avevano preso di mira le macchine, è successo solo perchè si trovavano lì e nessuno è rimasto ferito», ha sottolineato.

L’anno scorso il Gp del Bahrain era stato cancellato a causa dei gravi disordini nel paese del Golfo Persico. Quest’anno, invece, la Fia e Bernie Ecclestone hanno deciso di confermare l’evento dopo avere ottenuto garanzie sulla sicurezza dalle autorità locali.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment