TEGOLA SUL GOVERNO: MALINCONICO LASCIA

di REDAZIONE

Vacanze a sua insaputa o no, la prima pedina a lasciare il governo Monti è un sottosegretario, pizzicato per una questione di ferie pagata dal solito amico che, comunque, secondo l’esponente del governo non ha mai avuto favori particolari.

Fatto sta che il sottosegretario Carlo Malinconico si è dimesso dall’incarico di governo. Riportiamo dall’Agenzia online TMNews: Ne ha dato notizia un comunicato di Palazzo Chigi, al termine dell’incontro con il presidente del Consiglio Mario Monti, che lo ha ricevuto questa mattina. Il premier ha espresso “apprezzamento per il senso di responsabilità dimostrato” dal sottosegretario, finito nella bufera per le vacanze pagate “a sua insaputa” dall’imprenditore Francesco De Vito Piscicelli.

Malinconico, spiega la nota di palazzo Chigi, “ha riferito al presidente, in relazione ai fatti e alle circostanze riportate dalla stampa, affermando la correttezza della propria condotta. Il sottosegretario ha rassegnato le dimissioni dal suo incarico, per poter meglio difendere la propria immagine e onorabilità in tutte le sedi, nonché per salvaguardare la credibilità e l’efficacia dell’azione del governo”.

Il presidente del Consiglio, nell’accettare le dimissioni, ha manifestato al sottosegretario Malinconico – prosegue – il suo apprezzamento per il senso di responsabilità dimostrato nell’anteporre l’interesse pubblico ad ogni altra considerazione. Il presidente Monti ha inoltre ringraziato il sottosegretario per il suo contributo al lavoro del governo, pur nella brevità del suo incarico”.

Giratela come volete, ma la frittata italiana è sempre bruciacchiata. Questo è il paese dei “Mi manda Picone”.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment