Tasse più odiate: ecco la classifica delle prime dieci!

di REDAZIONE

Il bollo auto è sceso al settimo posto nella classifica delle 10 imposte più odiate dagli italiani (nel 2010 occupava la seconda posizione e lo scorso anno era scivolato in terza,). L’Iva, alzata di un punto dal governo Monti, e la più recente Imu sono balzate al primo e secondo posto.

Le accise sui carburanti, su elettricità e metano si confermano, come nel 2011, al quarto posto. Irap ed imposte (dirette) sui redditi sono le ultime della graduatoria. Con la crisi, le promesse non mantenute da Berlusconi e l’avvento del governo dei tecnici il rapporto degli italiani con le tasse è cambiato, come rivela la nuova top ten delle imposte più odiate dagli Italiani stilata dal Centro Studi e Ricerche Sociologiche “Antonella Di Benedetto” di Krls Network of Business Ethics per conto Contribuenti.it Magazine dell’Associazione Contribuenti Italiani. L’indagina è stata condtta su un campione casuale di cittadini maggiorenni residenti in Italia, intervistati telefonicamente nella prima settimana di ottobre.

L’Iva è la tassa più invisa e scala la classifica di ben 7 posizioni rispetto al 2011. La tassa più evasa resta invece il canone Rai, che è al quinto posto.

Ecco la classifica completa. 1. IVA 2. IMU 3. Aggio esattoriale 4. Accise su benzina, energia elettrica e metano 5. Canone Rai 6. TIA/TARSU 7. Bollo auto 8. Contributi consorzi di bonifica 9. Ticket sanitari 10. Imposte sui redditi/Irap

FONTE ORIGINALE: http://www.hubcomunicazione.it

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

2 Comments

  1. Le prime dieci tasse…. dovrebbero essere MENO di dieci!!!!

  2. Dan says:

    Se invece di limitarsi ad odiarle ci rifiutassimo tutti apertamente di pagarle non ci sarebbe più il problema di odiarle perchè verrebbero cancellate di corsa.

Leave a Comment