Taglio alle pensioni? Tranquilli, ci penseranno malaria e tbc

pensioni
di MARCELLO RICCI –  Su L’Indipendenzanuova”, nel luglio scorso ho contrastato le affermazioni di Boeri che accreditavano gli immigrati come “ Una toppa nel buco dell’Inps”. In un prosieguo di temo mi son dovuto convincere che nelle affermazioni del Boeri c’era del vero. Non rinnego o rivedo le considerazioni fatte, anzi le ribadisco, ma ammetto che un contributo alla soluzione dei problemi previdenziali c’è. Non con versamenti, miraggio solo presente in menti malate o colluse con traffici di dubbia legalità, ma in altro modo, con l’importazione di malattie letali. Prima sconosciute o estinte.
E’ il caso della malaria, che Mussolini debellò con la bonifica e della tubercolosi che per l’opera dei dispensari era  relegata tra le malattie rare. A restituirci questi “tesori” perduti ed altri più moderni. Ci pensano gli immigrati , che  costano più di una finanziaria, ma ci donano: Malaria, Tbc, Hiv, Hpv, Scabbia , Bilarzia e tanta altre robe sempre patogene. A volte letali.
A generosità fa riscontro generosità e se noi siamo larghi con accoglienza e confort (sigarette telefonini di marca, schede telefoniche, alberghi , abbigliamento , tolleranza sino a nascondere i crocifissi  dato che sono tutti seguaci del sanguinario falso profeta), loro ci ripagano con germi, virus, parassiti, stupratori e delinquenti di razza. Si deve anche considerare che molti farmaci in uso non risultano essere efficaci, contro i nuovi ceppi di germi (tubercolosi) e pertanto le cure sono difficili.  E’ problema scientifico se ciò sia dovuto a mutazioni o resistenza e in attesa che scienza provveda, non resta che accettare il nuovo corso di queste malattie e i relativo impatto sociale sia in termine di costi che di allarme.
La mortalità  è per l’Inps , manna dal cielo.
Malattie, stragi sempre in nome di Allah  e ogni evento letale fanno cessare i diritti agli assegni previdenziali.
E’ ipotizzabile che la previdenza queste robe le abbia considerate, ma per una diffusa cortese ipocrisia le abbia taciute.
Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment