Spending Review: introduzione dell’8 per mille per l’emergenza neve!

di REDAZIONE

Così, il Consiglio dei ministri avrebbe deciso. Sospensione sino al 30 giugno 2013 dell’incremento dell’Iva e riduzione dell’incremento dell’Iva a decorrere dall’anno 2014. E’ quanto si legge nella bozza sulla spending review. Il provvedimento prevede l’eliminazione dell’ulteriore incremento di 0,5 punti dal 2014.

– Libri scolastici. Gratis per 103 milioni di euro a decorrere dal 2013. Inoltre, per il prossimo anno è autorizzata la spesa di 400 milioni di euro da destinarsi a misure di sostegno al settore dell’autotrasporto merci.

– Pubblica amministrazione. Taglio del 20% dei dirigenti Pa e del 10% del personale non dirigenziale.

– Taglio co.co.co in società pubbliche. A decorrere dall’anno 2013 le società controllate direttamente o indirettamente dalle amministrazioni pubbliche possono avvalersi di ”personale a tempo determinato ovvero con contratti di collaborazione coordinata e continuativa nel limite del 50% della spesa sostenuta per le rispettive finalità nell’anno 2009”.

– Performance dei dipendenti pubblici. Arrivano i criteri per la valutazione organizzativa e individuale dei dipendenti pubblici. Nella bozza si precisa che ”i criteri stabiliti con il predetto decreto non si applicano alle amministrazioni che sono già dotate di strumenti per la valutazione organizzativa ed individuale dei dipendenti”.

– Messa in liquidazione o vendita delle società in house che svolgono servizi nei confronti della sola p.a. Le pubbliche amministrazioni, si legge nella bozza, ”non possono costituire società né detenere partecipazioni in società che svolgono prevalentemente servizi a favore delle pubbliche amministrazioni. Nel caso di partecipazione totalitaria, si provvede allo scioglimento della società entro il 31 dicembre 2013. Le partecipazioni non totalitarie detenute alla data di entrata in vigore del presente decreto sono alienate con procedure di evidenza pubblica entro il 30 giugno 2013”.

– La soppressione dell’Inran (Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione) e il ridimensionamento dell’Agea, l’Agenzia per le erogazioni in agricoltura. Sono queste le due novita’ previste dalla bozza sulla spending review per quanto riguarda gli enti controllati dal ministero per le Politiche agricole, alimentari e forestali.

– 8 per mille per emergenza neve. ”E’ autorizzata la spesa di 9 milioni di euro, per l’anno 2012, per gli interventi connessi alle eccezionali avversità atmosferiche che hanno colpito il territorio nazionale nel mese di febbraio 2012”. Nella bozza si spiega che ”agli oneri derivanti dal comma 1 si provvede, quanto ad euro 4.012.422, mediante riduzione dell’autorizzazione di spesa di cui all’articolo 47, secondo comma, della legge 20 maggio 1985, n. 222 relativamente alla quota destinata allo Stato dell’otto per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche e, quanto ad euro 4.987.578, mediante riduzione dell’autorizzazione di spesa di cui all’articolo 33, comma 11, della legge 12 novembre 2011 n. 183, di cui al fondo per il riparto della quota del 5 per mille del gettito Irpef in base alle scelte del contribuente”.

– Escluse dalla riduzione a tre membri dei componenti dei cda delle società pubbliche non quotate ”le società a totale partecipazione pubblica, diretta o indiretta, che erogano servizi in favore dei cittadini”, come Poste Italiane o Ferrovie dello Stato.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

2 Comments

  1. oppio 49 says:

    non so perchè ma mi brucia già il culo (si può dire?) io aspetterei di leggere il testo nel dettaglio per capire dove sono le fregature per il nord. sicuro che ce ne sono… aspettiamo e leggiamo ma non aspettiamoci che questi famelici abbiano risparmiato qualcosa….

Leave a Comment