SVIZZERA, AUMENTA LA POPOLAZIONE RESIDENTE

di REDAZIONE

Nell’estate 2012 la popolazione residente permanente della Svizzera ha superato la soglia degli 8 milioni per raggiungere, alla fine dell’anno, 8’036’900 persone. Tale cifra comprende le persone di nazionalità svizzera e quelle straniere, ad eccezione dei titolari di un permesso di soggiorno di breve durata e delle persone richiedenti l’asilo che vivono in Svizzera da meno di un anno.  La popolazione residente permanente è aumentata dell’1,0% (+82’300 persone). In pratica questo aumento corrisponde alla popolazione del Comune di Lucerna, anche se resta inferiore alla crescita record del 2008 (+108’400 persone, +1,4%) e a quella degli ultimi tre anni (2009-2011: +1,1% di crescita annua).

L’aumento della popolazione residente permanente è dovuto ad una crescita naturale di 17’500 persone, ovvero la differenza tra le nascite e i decessi, oltre che ad una crescita di 64’800 persone risultante da vari movimenti migratori e da altri nuovi ingressi nella popolazione residente permanente. Nel 2011 la Turchia (+1,4%), la Norvegia (+1,3%) e il Liechtenstein (+0,9%) hanno registrato una crescita demografica simile a quella della Svizzera. Tuttavia in alcuni paesi europei la popolazione è diminuita, soprattutto in Grecia (-0,2%), Portogallo e Croazia (-0,3%), oltre che in vari paesi dell’Est.

Popolazione secondo il sesso
Alla fine del 2012, la Svizzera contava 4,1 milioni di donne e 4,0 milioni di uomini. Se gli uomini sono più rappresentati nelle classi di età inferiori, tra 0 e 29 anni, la differenza diminuisce fino a raggiungere la parità quasi perfetta tra i due sessi nella classe di età tra i 35 e i 59 anni. A partire dai 60 anni, le donne sono sempre più rappresentate: tra gli 85 e gli 89 anni sono due volte più numerose degli uomini (rispettivamente 82’800 e 42’300), e 3,5 volte più numerose oltre i 95 anni. Tra le 1400 persone di più di cento anni censite nel nostro Paese a fine 2012, 1200 erano di sesso femminile e 200 di sesso maschile.

Popolazione straniera in aumento
Nel 2012, le persone di nazionalità straniera che soggiornano in maniera permanente in Svizzera erano 1’869’000 (53’000 in più rispetto alla fine del 2011), e rappresentavano il 23,3% della popolazione residente permanente totale (nel 2011 erano il 22,8%). Questo aumento di 0,5 punti percentuali è simile a quelli osservati nel 2010 e nel 2011.

Incremento demografico nella maggior parte dei Cantoni svizzeri
Tra il 2011 e il 2012 la popolazione residente permanente è aumentata in gran parte dei Cantoni. Nel 2012, undici Cantoni su 26 hanno registrato una crescita della popolazione superiore o uguale a quella della media svizzera (+1,0%). Le progressioni più significative sono state osservate nei Cantoni di Friburgo (+2,3%), Turgovia (+1,7%), Argovia (+1,5%) Valllese e Ticino (+1,4% ciascuno). Solo il Cantone di Appenzello Interno registra un calo della popolazione (-0,1%).

Strutture d’età differenti a seconda del Cantone
Gli indicatori relativi all’età dimostrano che l’invecchiamento è più marcato in Ticino e nei Cantoni di Basilea Campagna, Basilea Città, Sciaffusa e Giura. In queste regioni si contano più di 32 persone di 65 anni o più ogni 100 persone in età lavorativa (20-64 anni), mentre la media svizzera è di 28. Invece i Cantoni che contano il maggior numero di giovani rispetto alle persone in età lavorativa, ovvero più di 36 persone di meno di 20 anni ogni 100 persone in età lavorativa, sono Appenzello Interno, Giura, Friburgo, Neuchâtel e Vaud. A titolo di paragone, nel 2012 la Svizzera contava 33 giovani ogni 100 persone in età lavorativa.

Disparità a livello comunale
Il Comune più popoloso è quello di Zurigo, con 380’600 persone, quello meno popoloso il Comune di Corippo (TI), con 12 persone. Quest’ultimo presenta una particolarità supplementare, quella di contare il doppio di uomini rispetto alle donne tra la popolazione, mentre i Comuni di Castenada (GR), Lohn (GR) e Mauraz (VD) sono composti in prevalenza da donne, poiché contano più di 133 donne ogni 100 uomini. Nel 2012, Leysin era il Comune con la più grande quota di stranieri (60,7%), mentre a Champoz (BE), Schelten (BE), Berken (BE), Willadingen (BE), Hüniken (SO), Mulegns (GR), Hinterrhein (GR), St-Martin (GR), Gresso (TI) e Martisberg (VS) non si contava alcuna persona di nazionalità straniera.

FONTE: Ufficio federale di statistica (UST)

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment