Sull’8 per Mille alla Chiesa Cattolica. Li danno a chi ha bisogno?

tassa chiesaHanno scritto su Facebook

 

di GIUSEPPE REGUZZONI –  Non capisco perché i soldi dell’8×1000 debbano essere dati ad Avvenire e a TV2000, brutalmente di parte e politicamente schierati, o alle congregazioni vaticane, dato che, quando do la mia adesione sulla dichiarazione dei redditi, c’è scritto “per il sostentamento del clero”. Visto che la nuova linea vaticana e CEI (Galantino) è per una concezione secolare della società e dello Stato, coerentemente rinuncino a questi soldi e li lascino a chi ne ha bisogno (il piccolo clero, le scuole e gli ospedali cattolici). Chi versa l’8×1000 ha diritto di sapere come vengono spesi quei soldi e di esercitare una facoltà di controllo, teoricamente prevista anche dal CIC 1983. A questo punto, anche l’esenzione dall’ICI degli edifici ecclesiastici non di culto o di sostegno ai poveri veri è un’ingiustizia profonda. Alla faccia della “misericordia” e della “attenzione alle periferie esistenziali”.

Print Friendly

Articoli Collegati

1 Commento

  1. Ric says:

    È un continuum di millantato credito , di usurpazione ;
    quando i paggi del feudatario , per suo conto , leggono a gran voce editti da applicarsi al popolo , ai servi della gleba , l’ignoranza e la povertá sono condizione e destino .
    La paralizzante realtá domina corpi e menti in un anticipo d ‘inferno ;
    valore delle vite umane considerato meno di una zanzara .
    Ma non basta , il potere e la violenza coercitiva che spersonalizza e annulla le libertá e la dignitá , tanto insistite ad esempio nella testimonianza di Cristo unitamente al gin gol “ dell’immagine e somiglianza” , debbono necessariamente riservare sorprese e suggestioni se un essere umano è spesso e giocoforza sottomesso e schiavizzato !
    Il paradosso allora conferma che la “condicio sine qua non “ umanoide è da ascrivere al piacere ;
    il rapporto per cui esercitare il male con “successo “ deve per contraltare essere subito con altrettanta accettazione .
    L’aspetto speculativo di tale dinamica , nel preparare la predisposizione dei sottomessi , implica profonda conoscenza di una veritá e di una scoperta : l’essere umano è animale imperfetto con potenzialitá evolutive attraverso la ragione , ma appunto perchè realizza che può crescere attraverso un processo di faticosa scoperta , contestualmente realizza che può macerare nello status di scimmiotto , trastullandosi nell’inoperosa ignoranza illudendosi sia meno faticosa.
    È il vulnus del deficit , è la scoperta scomoda del significato di assunzione delle responsabilitá individuali , calici amari da allontanare , demonizzazioni a destra ed a manca , razionalizzazioni al solo scopo di disconoscere .
    Falsitá , ambiguitá , ipocrisia , sino alla dissociazione schizofrenica , millanteria , esorcismo , superstizione ;
    tutto fa brodo a condizione di perseverare a vari gradi coattivamente a ripetere questa forma di auto narrazione commiserevole sempiterna atta a sollazzare e cullare una sorta di resa incondizionata .
    Non ho capito tutto , tutt’altro , ma la vedo così ;
    ad un passo da un cosciente traguardo ecco che si slitta e si va a sbattere , un un rapporto di stringata ragione ripiega tapinamente nel compromesso che mette le ali celestiali di finto equilibrio , finta ragionevolezza .
    Ma di ciò non si tratta bensì di paura , di insicurezza , di quella trasversale incompiutezza che apre ai sensi di colpa , ad issare la ragione di Caino come bandiera di civiltá , sotterrando ogni giorno vittime innocenti di questa nefandezza che osiamo definire pure romantica , trascendentale , divina , persino chiamarla giustizia sic., e la sventurata prontamente risponde .
    Scambiare lucciole per lanterne è la missione del limitato esistere ;
    Sorprendiamoci ancora se ciò che intendiamo come serio è aimè solo aria fritta , giocherie , trastulli , egoismi ed infantilitá .
    Figuriamoci se chi non crede al Diavolo non riesce a scucirti l’8 per mille per i suoi trastulli !
    Figuriamoci se chi fa le leggi e te le impone come divine non riesce a spillarti l’ 80 % del tuo sudore e affini facendoti pure vergognare chiamandoti evasore !
    Figuriamoci se non sei contento quando indicono un referendum popolare e ti lasciano esprimere argomentando a piacimento nientepopodimenoche con un si o con un no !
    In fondo , fortunatone previlegiato che non sei altro stai galoppando o no col vento in poppa in pieno Eden della democrazia ?
    E allora !

Lascia un Commento