Su 800mila attività, il 18 maggio riaprono in 196mila. E le altre?

Sono oltre 800mila le attività commerciali e dei servizi di mercato, ad oggi sotto lockdown per il DPCM del 26 aprile scorso, che finalmente possono alzare le saracinesche in tutto il Paese lunedì 18 maggio. In particolare, si stima che riapriranno sette bar e ristoranti su dieci, 196mila esercizi in tutto (fonte Fipe-Confcommercio). E le altre? Risposte non ce ne sono, si ragiona sul presente, giorno per giorno.

Per quanto riguarda le imprese che sono rimaste ferme riguarda una quota significativa riguarda il settore del commercio, con ben 240.596 sulle circa 433mila totali. Per la precisione sono ancora chiusi 72mila imprese dell’abbigliamento e calzature, 14mila punti vendita di mobili e oltre 59mila postazioni di ambulanti di beni non alimentari.

Per quanto riguarda i servizi di mercato, le imprese attualmente chiuse sono 583.659 e si concentrano nel settore della ristorazione e bar (circa 280mila imprese), dell’alloggio (31mila) e delle attività artistiche, sportive e di intrattenimento (73.523). Completamente ferme le agenzie di viaggio, i tour operator e le attività dei servizi per la cura della persona, come parrucchieri ed estetisti.

Photo by Taylor Davidson

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Monza e Brianza. Provincia con un buco da 8 milioni? Basta trasferimenti a Roma

Articolo successivo

I Giovani della Süd-Tiroler Freiheit: Scavalcare l'Italia. L'Austria ha fatto decisamente meglio