Stretta sui falsi invalidi: via libera a 150mila controlli all’anno

di REDAZIONE

Arriva una nuova stretta sui falsi invalidi civili, attraverso mezzo milione di nuove verifiche. La commissione Bilancio della Camera ha approvato un emendamento allarticolo 4 della legge di stabilita che prevede 150.000 nuovo verifiche, ogni anno, per i prossimi 3 anni per un totale di quasi mezzo mln (450.000). L’emendamento approvato attribuisce allInps, per il periodo 2013-2015, il compito di realizzare un piano di 150.000 verifiche straordinarie annue, “aggiuntive allordinaria attivita di accertamento, con le risorse umane e finanziarie previste a legislazione vigente, finalizzato allaccertamento della permanenza dei requisiti sanitari e reddituali, nei confronti dei titolari di benefici di invalidità civile, cecita, sordita, handicap e disabilita“.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

14 Comments

  1. Ma perché si parla sempre di falsi invalidi, come se richiedere una qualsivoglia invalidità, sia la cosa più semplice di questo mondo? Forse è solamente il caso di far capire che ogni falso invalido è dato da una dichiarazione falsa di invalidità. Considerato che ci sono implicati: il medico di famiglia, una commissione medica per l’accertamento e l’Inps che paga eventuali pensioni, credete che richiedere un’invalidità sia la cosa più semplice di questo mondo. Qualcuno ha mai pensato di verificare le firme sui verbali di invalidità? Sono di medici veri o fasulli? Quel che più mi rattrista è la constatazione che l’Inps, nel caso di pagamento di pensioni, fino ad oggi ha accettato tutto. Siamo sicuri che all’interno dell’Inps tutti gli impiegati abbiano svolto il proprio dovere? Quindi, per cortesia, quando parliamo di falsi invalidi, cerchiamo di raccontare le storie per intero! Inoltre, forse sarebbe anche il caso che gli enti pubblici comunicassero di più tra loro. Come è possibile che l’Inps paghi pensioni di cecità totale a chi ha la patente di guida? Credo che lo scambio di informazioni sia indispensabile e non c’entri nulla la privacy!

  2. luigi bandiera says:

    Bene inseguire i malfattori per risparmiare, e le grandi iper paghe non sono mica paragonabili ai falsi invalidi..?

    La pagliuzza da’ fastidio, ma la trave no..!!

    Mah, forse hanno solo i capelli negli occhi..?

    Cofu’, minkia…

    Bacio le mani a tutti… e viva l’italìa…

    • Dan says:

      Volevo proprio scriverlo io.

      Non per prendere le difese di un finto cieco ma proviamo a fare due conti.

      Un finto cieco truffa all’inps 1500 euro al mese, 19500 all’anno (12 mesi + 13°). Dieci anni di truffa costano 195000 euro, venti 390000, trenta 585000.

      Tralasciamo per un momento tutte le questioni di politica monetaria che di fatto faranno cauterizzare il danno rendendolo meno gravoso di quello che sembra: sono circa un miliardo di lire in trent’anni.

      Quanti sono nel complesso i finti ciechi che sono riusciti ad andare avanti tutto questo tempo ? Una minoranza.

      Proviamo invece a vedere quanto costano i vari befera, manganelli, mastrapasqua: a parte quest’ultimo che è un vero guinness world record siamo sui 600 mila euro all’anno !!!

      Ci si preoccupa del danno che può fare un truffatore in trent’anni ma si lasciano passare indenni parassiti in grado di fare trenta e più volte peggio nella migliore delle ipotesi.

      • luigi bandiera says:

        Ma certo Dan,
        non serve essere chissa’ chi in economia per capirla. Poi basta solo stare attenti a leggere bene i fatti.
        Ce li nascondono tanti ma alcuni non li possono proprio nascondere.

        Tuttavia la regola e’ piu’ o meno cosi’:

        PAGA GRANDE..? = A PERSONAGGIO GRANDE, AUTOREVOLE.

        Come con le piramidi no..?

        PIRADE GRANDE..? = A FARAONE GRANDE..!

        Ma una cosa va considerata ancora. Se i personaggi IPERPAGATI non fossero nemmeno pagati, cioe’ solo dei volontari, NON avrebbero NESSUNA AUTORITA’, AUTOREVOLEZZA..!

        Mettiamo un giudice senza paga. Cosa varrebbero le sue sentenze..??
        Come il valore assoluto di -273°. Cioe’ proprio zero assoluto.

        E’ stando su questo principio che avranno pensato all’IPERSTRAPAGA..! TANTO NON ERANO MICA LORO A PAGARE, A SBORSARLI..!

        Non ho idea di chi puo’ averle pensate cosi’ alte. Deve essere stato un mago davvero o un grande scienziato in magna magna..!

        O forse pensavano alla torre di Babele che doveva toccare il cielo per cui la paga faceva da scala..??

        Mah. Misteri strikoglioniti..!

        Dai che forse ci faranno fare un’altra guerra: siamo in troppi a chiedere GIUSTIZIA e a loro da fastidio..!

        Saluti ma non dimentichiamo di pregare…

  3. Flit says:

    La rotta è giusta !

    Avanti a tutta forza !

    Prima si devono recuperare i quattrini “rubati” dai farabutti, pubblici e privati !
    Altro che derubare chi ha quattro mura, due BTP e le scarpe nuove !

  4. gabriella says:

    FALSI INVALIDI NE ESISTONO MOLTISSIMI. BISOGNA SCOVARLI. GENTE CHE NON HA MAI LAVORATO E MAI VERSATO UNA LIRA DI CONTRTIBUTI, OGGI SI RITROVA LA PENSIONE DI INVALIDITA’, CON LA COMPIACENZA DEI MEDICI OVVIAMENTE.

    • Dan says:

      Concordo ma diamo a cesare quello che è di cesare.
      Fino adesso per, s’è detto, colmare il debito pubblico si sono elevati al rango di nemico pubblico il barista che non fa lo scontrino da 80 cent sul caffè, il panettiere che attraversa la strada con la briosche che s’è fatto per se stesso, il tassista che spesso e volentieri si ritrova senza un cliente in tutta la giornata (questo grazie al sistema dei tornelli attivo in città come torino dove è vietato chiamare i taxi “all’americana” per strada), il tabaccaio che regala al bambino la caramella, delle robe che verrebbe da ridere se non fosse che in mezzo a questa caccia alle streghe, a forza di fare, ci finiremo in mezzo anche noi per le più idiote scuse.
      Tutto questo mentre c’è un’immensa casta di parassiti parallela al mondo della politica che invece di agire onde evitare furti e ruberie di ben altra entità, ha preferito accordarsi con questa per straguadagnare alle spalle della gente.
      Quando hanno fatto saltare l’ultimo emendamento pro esodati, per caso, qualcuno con la calcolatrice in mano se n’è uscito con qualche bestemmia del tipo che lor signori dirigenti avrebbero dovuto rinunciare a qualcosa, anche di poco, per far quadrare i conti ?

      Qui i primi che vanno scovati e linciati sono quei ladroni infilati nei posti di controllo e comando dello stato

  5. max says:

    Ecco la grande pecca di questo Stato infame e parassita,avvertono con grande anticipo i truffatori che così avranno tutto il tempo per sistemare,bloccare la macchina dei controlli.Sono più di 20anni cioè da quando lega nord scoperchiò questa piaga tutta italiana che ad oggi nessuno è riuscito a debellare,nemmeno quella stronza della Fornero.Perchè se si riflette un pochino non troppo,il danno è triplo,quadruplo,perché in ordine andrebbero licenziati,tutti i MEDICI ASL CHE HANNO FIRMATO I CERTIFICATI,ma ovviamente le firme sono scarabocchi come risali a chi ha firmato,tutti gli pseudo impiegati statali che dividono la pensione con i finti invalidi,i dirigenti i quadri che hanno chiuso gli occhi sul maltolto e chi ne ha più ne metta.Questo è debito pubblico,e noi coglioni ci crediamo.

    • Dan says:

      Sono convinto che un medico (ma anzi no allarghiamoci, qualsiasi dipendente statale) che non sa tenere una calligrafia leggibile debba essere calciorotato fuori in strada senza pensarci due volte.

      • Unione Cisalpina says:

        Dan … “kalciorotato” non l’avevo mai sentita ! … 😀

        Max … kuando ci sono + invalidi a kariko dello stesso mediko e kuando i kontrolli inps sono fatti dalle stesse persone, all’organizzazione a delinkuere è anke facile arrivarci… basta volere … e basta volere, arrivi anke al politiko di riferimento…

      • max says:

        Dan hai perfettamente ragione,anzi allarghiamoci alcuni non sanno proprio scrivere,non sono in possesso di nessun titolo di studio,sa magari ce ne fosse bisogno,lo producono falso,falso,be cosa possiamo pretendere abbiamo avuto calciatori milionari in euro che si sono comprati il diploma vedi Buffon e Napolitano & company lo hanno fatto capitano della nazionale,come esempio non si sa mai che qualche italiano si metta retta via.

  6. gigi ragagnin says:

    potrebbero anche proporre una quasi amnistia per coloro che non volessero correre rischi, perchè i falsi invalidi sono tre volte i 450 mila da verificare.

Leave a Comment