OBAMA PIANGE I MORTI DI AURORA, MA DIMENTICA QUELLI CHE FA LUI

di JIMMIE MOGLIA

E’ prolisso esprimere un’ennesima opinione sull’ennesima strage negli US of A, questa volta in Aurora, Colorado. Ma vedere un parallelismo non solo geografico con la strage di Littleton, Colorado, avvenuta 13 anni fa non e’ completamente fuori luogo. Aurora e’ a 30 km da Littleton.

Nella scuola di Littleton la strage costo’ la vita a 12 studenti e a un’insegnante. I due studenti assassini di massa erano grandi ammiratori di Hitler. Uno dei due, Harris, aveva scritto sul suo website, “Io sono la legge, se non ti piace, tu muori. Se tu non mi piaci o a me non piace quello che tu mi chiedi tu muori.” Chiaramente pazzesco. Erano i tempi del bombardamento della Serbia, tra l’altro agevolato dall’allora governo di “sinistra” del bel paese dove il si’ suona. Ecco quello che scriveva il pagatissimo giornalista Thomas Friedman sul New York Times, proprio il venerdi’ precedente alla strage (di Littleton): “Si sa che ci sono degli ovvi svantaggi a condurre la guerra da un’altezza di 5000 metri, ma c’e’ anche un grande vantaggio – la possibilita’ di sostenerla (la guerra) indefinitamente. La NATO puo’ continuare a condurre questo tipo di guerra per lunghissimo tempo. I serbi devono ricordarselo… Ma se la sola forza della NATO e’ che puo’ continuare a bombardare per sempre, allora deve spremere ogni possibile goccia (di sangue? ndr). Combattiamo dunque una vera guerra aerea. Non ci dovrebbe rimanere nessuna luce elettrica a Belgrado: ogni stazione elettrica, ogni conduttura dell’acqua, ogni strada e ogni fabbrica che abbia qualche cosa da fare con la guerra deve essere bombardata. Che vi piaccia o no (si rivolge al lettore, ndr) noi siamo in guerra contro la Serbia e l’obiettivo e’ molto chiaro. O serbi, ogni volta ache voi combattete in Kosovo, noi vi faremo arretrare nella storia polverizzandovi. Volete il 1950? Vi porteremo al 1950. Volete il 1389? Vi porteremo al 1389.” (1389 e’ l’anno della sconfitta dei Serbi per mano dei turchi mussulmani).”

Non e’ necessario ispirarsi al Mein Kampf come I ragazzi-assassini di Littleton per cercare ispirazione.

Sulla strage di Aurora, Obama dice: “Il governo federale e’ pronto a fare il necessario per portare alla giustizia chiunque sia responsabile per questo feroce crimine (applauso). E prenderemo ogni misura necessaria per garantire la sicurezza del nostro popolo.” Sarà, ma ad opinione di molti la combinazione delle enormi spese di guerra assommate allo smantellamento sociale hanno reso il paese meno sicuro.

Dice ancora Obama: “Non sapremo mai che cosa porti un uomo a terrorizzare altri essere umani come questi (di Aurora). Tale violenza e male non hanno senso. E’ al di la’ della ragione.” E la dichiarazione precedente arriva da un individuo che ogni settimana redige una “kill list” (lista di uccisioni) per esseri umani in Pakistan, Afghanistan, Yemen e altrove.

A buon intenditor….

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment