IL GOVERNO BLOCCHERA’ RICORSO CONTRO STATUTO VENETO

di REDAZIONE

Il prossimo Consiglio dei ministri bloccherà l’impugnazione della norma sull’autonomia finanziaria contenuta nello Statuto della Regione Veneto. Ne dà notizia un comunicato di palazzo Chigi dopo l’incontro del presidente del Consiglio Mario Monti con il presidente della Regione Luca Zaia.

«La presidenza del Consiglio dei Ministri -riferisce la nota di palazzo Chigi- comunica di aver ricevuto la deliberazione della Giunta Regionale n. 210 del 7 febbraio 2012 avente per oggetto ‘Statuto della Regione del Veneto-Controllo ai sensi dell’art. 123, comma 2, della Costituzionè, con la quale la Regione delibera di ribadire che con la norma di cui all’art. 30, comma 4, del nuovo Statuto, rubricato ‘Autonomia finanziarià, la Regione non viola i principi di coordinamento della finanza pubblica e del sistema tributario e non intende procedere ad alcuna elusione di tali vincoli, e in particolare di quelli relativi al rispetto del patto di stabilità interno e dei limiti di indebitamento. Tale norma, peraltro, verrà cambiata in occasione della prima revisione utile dello Statuto, in senso conforme all’interpretazione indicata nella delibera oggi notificata». «Il Consiglio dei Ministri del 14 febbraio -annuncia quindi la nota di Palazzo Chigi- prenderà atto degli impegni assunti e non si darà corso al contenzioso. Resta ferma la deliberazione del Consiglio dei Ministri relativa all’impugnazione della legge elettorale per la parte in cui determina il numero dei consiglieri eleggibili con l’indicazione che il numero vale solo per la prima volta».

 “Non c’era alcun dubbio che la missione romana di Zaia avrebbe avuto successo. Ogni dubbio del Governo sembra essere caduto, e questa è una enorme soddisfazione per tutti i consiglieri regionali che all’unanimità hanno approvato il testo della Carta, che del resto si basava sui principi del Federalismo”. Il capogruppo leghista Federico Caner commenta così l’annuncio dato dal presidente Zaia da Roma, secondo cui il Governo rinuncerà all’impugnazione della nuova costituzione regionale.

“Inutile dire che Zaia, accompagnato da Bossi, ha ottenuto il miglior risultato possibile da Monti. Questo, oltre che riempirci di gioia per un lavoro durato un anno e mezzo in Consiglio, chiude il becco a tutte le ‘cornacchie bipartisan’ che hanno approfittato dei dubbi del Governo per attaccare politicamente il presidente della Giunta veneta, attribuendo la colpa del presunto fallimento dello Statuto a ripicche romane contro la Lega. E’ sempre meglio poi, io credo, risparmiarsi gli ‘attacchi preventivi’, altrimenti si rischia di doversi rimangiare frasi indigeste, come quelle che ieri hanno definito inappropriata la presenza di Umberto Bossi al colloquio tra Zaia e Monti. Presenza che, all’evidenza, si è dimostrata positiva per il Veneto, e di questo i nostri cittadini non potranno non tener conto”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

9 Comments

  1. floriano says:

    PAGARE E TASERE SE TE GA’ FATO SVENTOEAR EL TRICOGLIONE

    IMU-IRAP-IRPEF.ILOR-CANONE-BOLLO AUTO-ICIAP-IN TEE CIAPE, TE RIVA ANCA EA SANTA GIUSTINA (MA PENSA A TE PAGHI ANCA EA PIOVA CA TE MANDA EL ONIPOTENTE, E CURI FORTE LAORA SENXA FERMARTE GNANCA PAR PISSARE E GNANCA VOLTARTE IN DRIO MONE ECC….!!!!!!

    COSSA GAI DA FARNE ONCORA PARCHE’ CA’ SE’ SVEIEMO NIALTRI VENETI MUSSI AH

    VENETO STATO.org
    W SAN MARCO

    • luigi bandiera says:

      a me pianxe el cuor dover dir che veneto stato xe un partito politico talian e che sara’ senpre soto el trikojon.
      No ghemo scanpo fin che ghe xe veneti che se liga col trikoeor.

      Penseghe

    • luigi bandiera says:

      Sto seguendo porta a porta e seguendo la trasmissione mi da un segnale: la legalita’ in italia non paga…

  2. luigi bandiera says:

    QUANDO SI COMINCERA’ A DIRE CHE L’ITALIA E’ ABUSIVA NELLE TERRE DEI VENETHI..????????

    QUANDO SI SMETTERA’ DI FREQUENTARE LE SEDI ELETTORALI ITALIANE PERCHE’ L’ITALIA E’ ABUSIVA IN QUESTI NOSTRI, NOSTRI, TERRITORI..??
    QUANDO SI PRETENDERA’ LE NOSTRE SCUOLE..???

    SE NON CAPIAMO QUESTO, leggi VENETO STATO che vale solo come nome e cognome di un partito italiano, quindi all’IGNAVIA, ALLORA L’INDIPENDENZA NON ARRIVERA’ MAI E POI MAI..!!!

    RIMARRANNO SOLO I MONE E I SOGNATORI veneti d’italia, ma SCHIAVI DI ROMA da sempre PREDONA e BASTA..!!

    Eppure studiano, dicono, in high scool. Forse subway..??

    Poveri noi…

    Amen

    LB

  3. luigi bandiera says:

    MI capiso soeo che nialtri VENETHI semo soeo MONE..!!

    LB

  4. Ivano says:

    Ma va in mona va… e te parea… figheti

  5. Trasea Peto says:

    “Tale norma, peraltro, verrà cambiata in occasione della prima revisione utile dello Statuto, in senso conforme all’interpretazione indicata nella delibera oggi notificata”

    …in pratica Zaia xe ndà la e el ghe ga dito ke’l canbiarà la norma come ke ghe ga comandà lori. Sencondo mi el se ga meso in xanocio criando.

    “Il Consiglio dei Ministri del 14 febbraio -annuncia quindi la nota di Palazzo Chigi- prenderà atto degli impegni assunti e non si darà corso al contenzioso”

    …el Consiglio dei Ministri no farà ricorsi parkè al vassallo Zaia ghe xe stà ricordà ke lu xe un buratin e ke le leji le fà lori. I veneti ga da laorare e tazere.come senpre par mantegnerli e Zaia e meso la parkè seite sta situasion.

Leave a Comment