Speranza in un futuro migliore? Indice crollato del 40% in un anno

di REDAZIONE

Diminuisce la speranza degli italiani in un futuro migliore: in un anno, dal 2012 al 2013, l’indice di speranza si e’ abbassato del 40%. Allo stesso tempo il 93% dei cittadini chiede aiuto alle istituzioni, affinche’ la alimentino. E’ quanto emerge da un sondaggio condotto dall’Istituto Piepoli, che sara’ presentato durante il seminario ”Oltre la crisi: comunicare la speranza” in programma domani all’Universita’ Roma Tre. I dati rilevano che a oggi il 51% dei cittadini ha meno speranza nel futuro rispetto all’anno scorso. Solo l’11% dice di averne di piu’. L’86% (il 73% nel 2012) ritiene che la comunicazione giochi un ruolo strategico per la ripresa dalla crisi e l’89% (87% nel 2012) auspica che la pubblica amministrazione possa essere piu’ trasparente nel presentare i suoi servizi ai cittadini. ”In sintesi – si legge in una nota – c’e’ una fortissima domanda di comunicazione della speranza, che si traduca pero’ in annunci cui facciano seguito provvedimenti concreti”. Dal sondaggio emerge infine che le parole chiave necessarie ad alimentare un’autentica comunicazione della speranza sono, nell’ordine: lavoro (48%), innovazione (27%), tecnologia (20%) e investimenti (14%).

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Leave a Comment