Sospendono Schengen per una partita di calcio, non per l’Isis

di BENEDETTA BAIOCCHIcancellieri due

Oggi ne ha detta una giusta, il governatore Maroni: sospendere Schengen. “Dopo il massacro di Parigi, Matteo Renzi deve sospendere l’accordo sulla libera circolazione, per evitare il passaggio di terroristi dalla Francia all’Italia”. Bene, una posizione netta, chiara. Ma la chiusura, per quanto provvisoria, delle frontiere, o meglio, la possibilità del ripristino dei controlli, era già avvenuta nell’estate del 2012. Fu un accordo, si badi bene, tra tutti i ministri europei dell’Interno. L’Europa, a fronte dei massicci sbarchi,  voleva provare a difendersi. Correva l’era di Anna Maria Cancellieri.

L’accordo fu preso all’unanimità! Sei mesi di blocco, prolungabili ad altri sei, per circostanze eccezionali. Se lo erano gli sbarchi, non lo è forse, ministro Alfano, la minaccia del Califfato armato di terrorismo? Se Schengen  già oggi rende possibile di sospendere temporaneamente l’abolizione dei controlli alle frontiere per motivi di sicurezza e di ordine pubblico, e gli esempi sono meno gravi dell’attentato parigini, trattandosi di eventi sportivi e vertici di capi di Stato e di governo, possibile che nessuno si sforzi di strutturare i controlli per evitare nuovi massacri? Si possono e si devono controllare le Curve Sud in transito ad una frontiera, ma non chi fa esplodere l’Occidente?

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

One Comment

  1. Dan says:

    Ma in fin dei conti hanno solo sforacchiato quattro vignettisti ignoranti, volgari e che non sapevano neanche disegnare. Oltretutto i signori che l’hanno fatto, per tornare in francia dalla siria, hanno quasi sicuramente preso il traghetto giù da noi quindi nutrito il business di qualcuno.
    Certo che se avessero trasformato qualche politico o suo stretto parente in una groviera, allora forse ci si sarebbe ricordati che il business da solo non serve a niente se non c’è chi vi può godere.

    Stupefacente come in mezzo a tante parole nessuno si è preoccupato di rivolgere un caldo invito ai cosiddetti musulmani moderati di identificare, isolare e denunciare qualsiasi testa calda (anche solo vagamente) in modo da risolvere il prima possibile questa escalation di violenza. Sembra piuttosto che si cerchi di provocarla con ogni mezzo.

    Sapete come finirà ? Com’è finita settant’anni fa solo che stavolta cambierà la portata…

Leave a Comment